// RESTA AGGIORNATO SEGUI TECHZILLA

Il tanto atteso Nexus Tablet da 200$ che sarà presentato al Google I/O 2012 inizia a far parlare concretamente di sè, infatti nelle scorse ore è stato avvistato un benchmark eseguito dall’app Basemark ES2.0 Taiji, che mostrerebbe un dispositivo molto interessante che potrebbe essere riconducibile al tablet di Google.

Dal benchmark sono trapelate alcune informazioni sulla dotazione hardware/software, nello specifico le “tracce” lasciate dal Nexus Tablet sono:

“os”:  {

“android”:  {

“model”:  “Nexus  7″,

“hardware”:  “grouper”,

“manufacturer”:  “asus”,

“device”:  “grouper”,

“brand”:  “google”,

“display”:  “XXXXXX-userdebug  4.1  JRN51B  3XXXXX  dev-keys”,

“version_sdk”:  “4.1”,

“board”:  “grouper”,

“version_code”:  “1”

}

}

Nota: le stringhe XXXXX sono state mascherate per questioni di privacy.

Nonostante queste informazioni possano sembrare prive di senso, la cosa che può subito ricondurci al tablet di google è il nome in codice del prodotto: grouper ( cernia in Italiano). Questo sarebbe molto indicativo perché tutti i prodotti marchiati Google rispettano la tradizione di dargli il nome in codice di un pesce. E’ stato così per il Motorola Xoom ( Stingray – Wingray ), per il Nexus One ( Mahi-Mahi ) e per il G1 ( trout).

Anche la sigla Nexus 7 potrebbe indicare  le speculazioni che si tratti di un tablet con diagonale da 7 pollici (768×1280 pixel) come si era tanto anticipato in questi giorni e il produttore della parte hardware sembra sarà Asus, sempre in prima linea e a stretto contatto con Google negli ultimi anni.

C’è inoltre la sigla del modello, JRN51B, J per indicare Android Jelly Bean e la versione di SDK che è la 4.1. Al momento sembra quindi che Android Jelly BEan verrà siglato con la nomenclatura 4.1.x e non 5.x come ci si poteva aspettare, anche se potrebbe trattarsi solo di una fase provvisoria.

Altre ricerche più approfondite hanno confermato la presenza di tale dispositivo con build JRN54 e JRN54F senza riportare nome del sistema operativo: una prassi comune nelle fasi di testing da parte di Google che inserisce il nome della versione di Android solo dopo la sua ufficializzazione.

via

// CONDIVIDI  

COMMENTA