// RESTA AGGIORNATO SEGUI TECHZILLA
Google pensa ad un servizio simile a Spotify
// CONDIVIDI  

Se proprio ieri vi abbiamo annunciato il boom scoppiato nella sezione italiani di Spotify, inaugurato da meno di due settimane, dobbiamo già annunciarvi che Google è intenzionato a fargli presto concorrenza sfruttando molti degli agganci già stipulati con Android. A confermare questa teoria, ben due importanti quotidiani internazionali: il Wall Street Journal e il Financial Time.

Il servizio in questione, ovviamente, dovrebbe andare a completare quello già presente del Google Play Music che, ad oggi, permette l’ascolto di preview e l’acquisto dei brani in formato digitale. Con le novità che Google vorrà introdurre, si delineano maggiori possibilità come il poter acquistare ed ascoltare i brani grazie ad un servizio di cloud o, come già accade su Youtube, la fruizione gratuita e illimitata dei brani senza alcuna necessità d’acquisto (solo ascolto in streaming).

Nell’articolo, si rende noto però che, con molta probabilità, Google offrirà alla propria utenza una doppia scelta: Musica illimitata grazie alla sottoscrizione di un canone d’abbonamento oppure la versione gratuita ma supportata da banner pubblicitari in ogni pagina della nuova applicazione.

La trattativa fra Google e le varie case discografiche procede e, sembra inoltre, che anche Apple ha intenzione di buttarsi sul mercato per la gioia di tutti gli iPhonisti.

 

 

 

 

// CONDIVIDI  

COMMENTA