Molto bene, ora le cose iniziano a farsi interessanti. Dello Xiaomi  Mi-One avrete sicuramente già sentito parlare: il primo device dual-core sviluppato dal team cinese MIUI ( autori dell’omonima ROM) che grazie al prezzo competitivo e alle features uniche come la doppia partizione stanno attirando gli occhi di molti utenti in cerca di un android top gamma.

La succosa notizia riguarda che il team oltre ad aver annunciato Gingerbread 2.3.5 e in seguito Ice Cream Sandwich 2.4 ( o 4.0 ancora non si è capita la numerazione ) nel primo mese di gennaio, stia ora pensando seriamente alla possibilità di far approdare anche windows mobile 7 sul proprio M1. Come si legge dall’immagine qui sotto ( se non capite il cinese accontentatevi di leggere tra gli ideogrammi la sigla WP7 ) il team avrebbe in mente di portare anche il firmware di casa Redmond sul proprio device.

Tuttavia il team specifica che al momento non è una delle sue priorità, visto anche il problema “license” che dovrebbe affrontare nel caso decidessero di trasportare realmente Wm7 sullo Xiomi M1. Se però dovesse diventare realtà la cosa, lo xiaomi mi-one diventerebbe un vero e proprio coltellino svizzero degli smartphone, permettendo ad esempio di aver installata contemporaneamente due rom, completamene diverse a scelta tra android MIUI, android vanilla e Windows Mobile 7. Chissà se al team cinese non sia passato alla mente di includere anche BADA prossimamente.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!

COMMENTA