// RESTA AGGIORNATO SEGUI TECHZILLA

Grazie alla nota testata giornalistica Los Angeles Times, siamo venuti a conoscenza di alcune caratteristiche del nuovo servizio iCloud di Apple.

Il servizio sarà  inizialmente  gratuito, attraverso dei periodi di prova (come lo è anche Mobile Me) e se ne potrà usufruire attraverso iTunes Store. Si avrà quindi a disposizione di ogni account spazio online completamente gratuito. Si potranno portare tutti i propri brani musicali online e dopo il periodo di prova si potrà stipulare un abbonamento su base annua con prezzi che partono dai 25$.

Oltre alle proprie canzoni, si potranno conservare online anche documenti, file e video. Inoltre iCloud, è collegato anche ad un servizio di streaming musicale. Le case discografiche hanno stipulato degli accordi commerciali con Apple che gli consentirebbe di guadagnare il 30% del totale sugli abbonamenti sottoscritti per il servizio musicale, mentre il 12% andrà agli editori musicali che hanno i diritti sul brano.

Recentemente Apple ha anche stipulato un contratto con la Universal Music e quindi anche i suoi brani sarano presenti su iCloud.

Ormai il 6 giugno è vicino non ci resta altro che aspettare e vedere cosa ha in serbo Apple per noi.

AGGIORNAMENTO: I dati che riguardano i compensi dell case discografiche sono stati modificati e ora riportano: Apple 18%, gli editori il 12% e le case discografiche il restante 70%.

// CONDIVIDI  

COMMENTA