Dagli inizi del 2000 abbiamo assistito ad una vera e propria rivoluzione tecnologica.In pochi anni da cellulari considerati avveneristici come il Nokia 3310 siamo passati per un’evoluzione che ha portato alla nascita di iphone, tablet e tecnologie 3D.
Come ha modificato tutto questo il mercato globale?
L’agenzia di marketing Millward Brown ha realizzato la classifica “BrandZ Top 100 Most Valuable Global Brand” ovvero i 100 marchi che valgono di più al mondo.

Quando si chiede agli amici: “secondo te qual’ è l’ industria che vale di più al mondo?” escono sempre fuori colossi come Microsoft o Coca-cola. Con grande sorpresa nel 2011 il marchio con più valore a livello globale è Apple, che nel 2011 sorpassa Google, reduce da 4 anni di dominio incontrastato.

L’azienda di Cupertino, guidata da Steve Jobs, nel 2001 invade il mercato col suo Ipod e nel giro di soli 10 anni ha raggiunto l’ epico valore di 153 miliardi di dollari. Non siete sorpresi? Vi basti pensare che dal 2010 il suo valore è salito dell’84%, quasi il doppio!
Google, che dal 2006 al 2010 aveva sorpassato tutti senza troppe cerimonie con i suoi 111 miliardi di dollari, ha dovuto cedere la corona. Un dato che risalta all’occhio è sicuramente il fatto che è stata l’unica azienda nella top ten il cui tasso di crescita è diminuito di un -2%, nonostante i grandi ricavi dovuti alla diffusione del proprio sistema operativo Android.
Al terzo posto troviamo la famosa azienda informatica IBM, valutata 100 miliardi di dollari, che dal 2010 ha aumentato il suo valore del 17%. Non male!
Fuori dal podio troviamo la prima industria non tecnologica, Mc Donald’s. La catena di Fast food ha costruito un’azienda del valore di 81 miliardi di dollari, con un tasso di crescita rispetto al 2010 del 23%.
Solo al quinto posto figura Microsoft a 78 miliardi con una crescita del 2%. Tempi duri per l’azienda di Redmond che dovrebbe rivedere qualche strategia di mercato, ma di certo non crediamo se ne lamentino troppo.
La top ten si conclude con:

  • 6 posto Coca-cola (73 miliardi,+8% rispetto al 2010)
  • 7 posto At&t, società di telefonia americana (69 miliardi,fissa così dal 2010)
  • 8 posto Marlboro (67 miliardi,+18% rispetto al 2010)
  • 9 posto China mobile, l’azienda cinese con più valore di mercato e l’unica non americana nella top ten (57 miliardi,+9% dal 2010)

A chiudere la classifica al decimo posto, troviamo la discussa multinazionale General Electric che vanta tra i suoi padri addirittura Thomas Edison, nel lontano 1878. Con i suoi 50 miliardi di valore, +12% rispetto al 2010 si piazza al decimo posto.
Per quanto riguarda le aziende nostrane l’italiana Telecom fa capolino al 75esimo posto con i suoi 11 miliardi.Scendendo di 20 posizioni troviamo anche la TIM, che chiude a 8,8 miliardi. Di seguito ecco il grafico dettagliato dei principali 100 brand con il più alto valore di mercato nel 2011:

Classifica TOP 100 Brand 2011

httpv://www.youtube.com/watch?v=Cymn3VEip2E

Questa classifica parla chiaro: il mondo dal nuovo millennio rivolge lo sguardo alla tecnologia e ci fa pensare a quanto sia vero il detto “se provi Apple non torni più indietro”.
Almeno per adesso.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here