La tecnologia è bellissima, utile e assolutamente importante nella vita di tutti i giorni. Questa utilità purtroppo però a volte sorpassa il quieto vivere e si ritorce in atti deplorevoli racchiusi tutti in una sola parola: bullismo.

Con tema principale questo brutto fenomeno, il quale purtroppo tornato alla ribalta nell’ultimo periodo per fatti di cronaca riportati da tv e giornali,, Acer ha creato un progetto didattico rivolto agli alunni delle scuole primarie (classi 4° e 5°) e alle scuole secondarie di primo grado (classi 1° e 2°) con argomento principale il cyberbullismo.

Secondo ricerche realizzate dall’Università Cattolica di Milano 1 in italia circa il 13 % dei più giovani subisce intimidazioni e/o vive brutte esperienze sul web. E proprio partendo da questo dato che, grazie al progetto didattico creato da Acer con la supervisione di Andip (Associazione Nazionale per la Difesa della Privacy), si sono messe all’opera circa 3.500 classi per un totale di 80.000 alunni i quali hanno ricevuto gratuitamente a scuola un kit didattico con alcuni spunti per approfondire e condividere con i docenti la tematica del “cyberbullismo”.

Prendendo come spunto due tra i dispositivi più eleganti, Acer Spin e Switch, sono stati creati per l’occasione degli eroi simil cartoon dal nome SuperSpin e SwitchGirl che
hanno suggerito ai ragazzi il corretto comportamento da tenere quando si naviga sulla rete e ci si interfaccia con le altre persone.

A conclusione del percorso educativo gli alunni hanno realizzato una storia a vignette o un video i quali sono stati pubblicati sul sito dedicato www.cyberkid.it e dove hanno partecipato ad un concorso che offriva ai migliori due dotazioni tecnologiche Acer TravelMate Spin B1.

I progetti vincenti sono stati realizzati dai ragazzi della classe 5*B della scuola primaria Bersagliere Urso di Favara (AG) e dagli studenti della 1*A scuola secondaria di primo grado Fogazzaro di Mattarello (TN).

Acer andrà direttamente a premiare gli elaborati degli studenti vincitori direttamente presso le rispettive scuole.

Ti invieremo all'incirca una email a settimana, e puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: