Non è una novità che una delle prossime “big things” in ambito tecnologico sia l’arrivo della realtà virtuale ( e aumentata ) su larga scala e in occasione di IFA di Berlino abbiamo avuto modo di provare Acer OJO 500, un nuovo visore Windows MixedReality.

OJO 500 prende il nome dalla parola spagnola “ojo” he per l’appunto vuol dire occhio e l’approccio di Acer per il visore è simile a quello di Oculus Rift e HTC Vive, tuttavia integra alcune interessanti novità tra cui la possibilità di essere modulare e quella di poter smontare il visore per pulirlo.

Acer OJO 500 è infatti il primo visore Windows per Mixed Reality e per Virtual Reality con design detachable. Infatti l’esclusivo design sganciabile del visore rende semplice la condivisione con più utenti (amici, familiari e colleghi) del visore che potrà essere pulito sia per quanto riguarda le parti morbide in ecopelle che per avere accesso alle singole lenti del visore per poterle pulire al meglio.

Come parte della famiglia Windows Mixed Reality, Acer OJO 500 dispone al momento di più di 2.500 giochi e applicazioni, reperibili sulle piattaforme Steam VR e Microsoft Store. Il visore richiede un PC compatibile basato su Windows.

Acer OJO 500 include una rotella per l’impostazione della distanza interpupillare (IPD) del visore che è possibile utilizzare insieme a un’app per smartphone che misura la distanza IPD ottimale (ovvero il divario tra pupilla dell’occhio e display).

L’app di misurazione IPD assistita dal software, Acer IPD Meter e dall’Acer IPD Indicator consente a chi indossa il visore di modificare questo parametro per ottenere immagini più nitide e chiare e un’esperienza più piacevole. Questa tecnologia brevettata IPD assicura che il display del visore sia sempre posizionato alla distanza ideale dagli occhi di chi lo indossa.

Il sistema audio integrato concentra la diffusione del suono in direzione dei padiglioni
auricolari, evitando così l’utilizzo di cuffie che sono tuttavia disponibili per chi volesse immergersi completamente nel mondo VR.

E’ possibile personalizzare OJO500 con 2 tipi di visori infatti è disponibile con allacciatura rigida o morbida e offre una vestibilità aderente e confortevole. La
fascia morbida è lavabile, mentre l’imbottitura che riveste la fascia rigida consente di indossare il visore senza timore che non possa rimanere in posizione. Inoltre, la banda poggiatesta può essere sollevata, consentendo così di poter conversare con i colleghi senza doverlo rimuovere.

OJO 500 Audio

Il design offre agli utenti la possibilità di ascoltare quanto avviene nell’ambiente circostante pur godendo di un’esperienza immersiva.

Il sistema audio integrato è composto da altoparlanti incorporati, un canale di diffusione acustica brevettato e un array di microfoni integrato. Per i clienti che richiedono maggiore privacy e un grado di immersione più profondo, è comunque possibile utilizzare gli auricolari integrati forniti con la cinghia rigida, ma anche auricolari e cuffie standard.

OJO 500 come funziona

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo OJO è un visore di mixed reality che non fa uso di sensori esterni come Oculus e HTC Vive. Questo perché il visore è dotato di due telecamere che permettono una configurazione semplice grazie al tracciamento inside-out che permette sei gradi di libertà di movimento senza bisogno di elementi esterni.

Il tracciamento avviene infatti tramite le due telecamere stereoscopiche e alcuni sensori di prossimità. Questo permette tracciare con una configurazione minima l’ambiente dove ci troviamo, prendendo dei vettori come punti di riferimento e regolando di conseguenza i nostri movimenti nello spazio.

Per quanto riguarda i display troviamo due lcd ad alta definizione con diagonale da 2,89 pollici con risoluzione 880×1440 pixel che offrono un ampio campo visivo di 100 gradi. Una velocità di aggiornamento in grado di toccare i 90 Hz offre immagini chiare e realistiche per un’esperienza immersiva di realtà mista.

Quando il dispositivo si collega a un PC predisposto per Windows Mixed Reality, si installa autonomamente il software richiesto. Il processo è rapido e semplice da seguire e richiede circa 10 minuti.

Il tracciamento posizionale permette 6 gradi di libertà di movimento, e rileva spostamenti in avanti/indietro, su/giù e sinistra/destra, ma anche beccheggio, imbardata e rotazione del volto.
Il visore è dotato di un cavo da 4 metri che consente di muoversi facilmente e si collega a un PC tramite ingresso HDMI 2.0, mentre per il trasferimento dei dati è utilizzato un connettore USB 3.0.

OJO 500 Prezzo e disponibilità per l’Italia

Acer OJO 500 è disponibile in una versione che include due controller  un touchpad e un pulsante per la presa degli oggetti che consentono agli utenti di interagire con gli elementi digitali proiettati nella realtà mista.

Acer OJO 500 sarà disponibile in Italia a partire dal mese di novembre nei prezzi di 399€ per il modello base e  €499 per il kit completo che include 2 controller.

Per ulteriori informazioni su OJO 500 potete visitare www.acer.com/nextatacer

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: