Acer sembra essere sinonimo di primati al CES 2017 di Las Vegas. Dopo aver presentato Predator 21 X, il primo notebook gaming al mondo con display curvo, l’azienda taiwanese si è tolta lo sfizio di annunciare il primo monitor curvo da 21:9 dotato di funzionalità eye-tracking. Si tratta di Acer Predator Z301CT, prodotto di prima fascia premiato al CES con il premio “Best of Innovations” per la categoria periferiche per computer. Compagni di viaggio di questo magnifico prodotto sono due nuovi esponenti della serie Predator XB2, ovvero Acer Predator XB252QPredator XB272, monitor con frequenza di aggiornamento di ben 240Hz.

Acer Predator Z301CT

Il nuovo monitor curvo (curvatura 1800R) di casa Acer sfodera un display da 30 pollici con risoluzione ultra-wide Full HD pari a 2560 x 1080 pixel spalmati su una diagonale da 21:9, andando così a costituire una periferica ideale per immergersi nei propri videogiochi preferiti. Coinvolgimento assicurato anche grazie alla tecnologia di eye-tracking Tobii, che sfruttando il riconoscimento del movimento oculare permette al giocatore di integrare un nuovo sistema di input capace di mimare nei giochi le sue azioni: mirare, esplorare e guardarsi attorno nel mondo virtuale del videogame diventa in questo modo una esperienza intuitiva.

Esperienza di cui è possibile beneficiare su tutti i titoli – al momento 45 – che supportano questa nuova tecnologia, quali Elite Dangerous, Deus Ex: Mankind Divided e WATCH DOGS 2. Ma Acer Predator Z301CT ha anche altro da offrire: oltre al supporto per NVIDIA G-Sync – caratteristica peraltro condivisa con gli schermi della linea Predator XB2 -, sono certamente di rilievo la frequenza di aggiornamento di 200Hz e il tempo di risposta di 4 ms. Da non trascurare l’ottimo angolo di visualizzazione (178°) e la possibilità di inclinare lo schermo da -5° a 35° e alzarlo di 120 millimetri per ottenere un comfort ottimale. Se non avete un sistema audio, i due diffusori integrati DTS Sound da 3W rimedieranno.

Acer Predator XB2

Una frequenza di aggiornamento di 200Hz non è sufficiente per voi? Allora Acer Predator XB252Q e Predator XB272, con frequenza di aggiornamento pari a 240Hz, potrebbero essere i monitor che fanno per voi. Soluzioni da 24,5 e 27 pollici rispettivamente, i due nuovi monitor gaming della serie XB2 si avvalgono di un display piatto e numerose tecnologie pensate per i giocatori più frenetici: NVIDIA ULMB, tempo di risposta di 1ms, risoluzione Full HD pari a 1920 x 1080 pixel, contrasto 1000 : 1, design ZeroFrame e stand ergonomico.

Anche gli Acer Predator XB2 sono naturalmente inclinabili (da -5 a 20 gradi), possono essere rotati sull’asse centrale da -45 a 45 gradi alzati fino a 115 millimetri. Entrambi i modelli offrono inoltre il supporto per il montaggio a muro con standard VESA, e sono dotati di gancio per i cavi.

Tecnologia e sicurezza

Tutti i nuovi monitor Predator presentati al CES 2017 godono della tecnologia GameView che permette di alternare tre profili di visualizzazioni (personalizzabili); alcune opzioni sono naturalmente mirate al mondo del gaming, come il dark boost per migliorare la visione al “buio” virtuale degli scenari dei giochi e l’assistenza aim-point. Acer ha pensato naturalmente anche alla sicurezza e al comfort dei propri utenti: Acer EyeProtect e ComfyView contribuiscono a minimizzare lo stress da affaticamento visivo, avvalendosi di tecnologie anti-sfarfallio, filtri per la luce blu, riduzione al minimo dell’illuminazione al buio (low-dimming) e riduzione dei riflesso.

La connettività, infine, è completa e generosa: sono presenti porte HDMI, DisplayPort 1.2 e un hub USB 3.0 (1 uscita /4 ingressi). Acer Predator Z301CT, XB252Q e XB272 saranno disponibili nel mercato EMEA (e quindi anche in Italia) a partire dal mese di febbraio al prezzo consigliato rispettivamente di 899, 599 e 699 euro. Per maggiori informazioni rivolersi al sito ufficiale di Acer.


Partecipa alla discussione