La notizia ha del paradossale. Adblock Plus, la famosa estensione/applicazione che permette agli utenti di Opera, Mozilla Firefox, Google Chrome, Internet Explorer, Microsoft Edge e Android di far sparire dal proprio schermo gli annunci pubblicitari, presto offrirà ai servizi di advertising la possibilità di pagare per mostrare ugualmente i propri annunci. In sostanza, il servizio la cui fama è dovuta alla possibilità di bloccare tutti gli inserti pubblicitari su internet, chiuderà un occhio in cambio di denaro; sembra la trama di un film sui gangster, ma in realtà le cose sono molto più complesse di quel che appaiono.

adblock-plus

Si tratta infatti di una nuova iniziativa lanciata da Adblock Plus, chiamata Acceptable Ads, che andrà a costituire una sorta di mercato degli ads all’interno del quale i servizi di advertising potranno sottoporre i propri inserti pubblicitari. Se tali annunci soddisferanno le linee guida stilate da Adblock Plus, saranno inseriti nella whitelist dell’estensione e verranno mostrati agli utenti che la utilizzano. In questo modo, gli sviluppatori web saranno nuovamente in grado di raggiungere milioni di utenti con alcuni dei loro annunci. Gli utenti avranno tuttavia la possibilità di scegliere liberamente – almeno per adesso – se abilitare la whitelist per gli inserti accettati da Adblock Plus, o se disabilitare ugualmente tutti gli annunci.

Nonostante la spiegazione offerta da Adblock Plus, molti sono scettici. Il meccanismo è infatti piuttosto confuso: i servizi di advertising, infatti, dovranno pagare per poter usufruire del programma Acceptable Ads, ma i loro ricavi saranno ugualmente ridotti per via del fatto che Adblock Plus bloccherà la maggior parte dei loro annunci. E nel frattempo gli utenti vedranno degli inserti pubblicitari anche se hanno installato un’estensione per il blocco degli stessi (la whitelist va disabilitata separatamente). A guadagnarci sembra essere, dunque, solamente Adblock Plus, la cui missione pare sia venuta meno. È sacrosanto che l’impegno profuso per la realizzazione e gestione del software abbia un adeguato riscontro pecuniario, ma ciò nonostante permangono dubbi di carattere etico.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: