Dopo aver visto nel dettaglio l’articolo di presentazione di Idol 3 | Alcatel One Touch Idol 3 – Hands-on | torniamo allo stand Alcatel OneTouch in compagnia di Luca Pennacchi, Marketing Manager di Alcatel OneTouch Italia, per poter fare un tour dello stand del produttore presente al MWC 2015 e vedere nel dettaglio tutti i prodotti presenti a Barcellona.

Alcatel OneTouch Pixi 3

Si tratta della gamma di smartphone che il produttore definisce “Agnostic OS” proprio perchè lo stesso smartphone è pensato per poter girare con Windows Phone 8, Fire OS e Android, senza cambiare smartphone o caratteristiche tecniche. Saranno disponibili in 4 versioni, a seconda della dimensione dello schermo, con misure che vanno dai 3,5 ai 5 pollici.

Al momento sembra essere probabile la commercializzazione in Italia della sola versione da 4,5 e 5 pollici con Android, ma in futuro potrebbe arrivare anche la versione con Windows Phone.

Alcatel OneTouch POP 2

Dopo aver commercializzato il POP 2 4.5 in Italia, il produttore è pronto ad ampliare l’offerta con altri modelli della famiglia POP 2 con diverse dimensioni di schermo, una più piccola da 4 pollici e una più grande da 5 pollici, con ovvie differenze anche su processore e memoria.

Il produttore si è detto interessato ad espandere la gamma POP 2 poichè tutta caratterizzata dalla connettività LTE, in forte espansione in Italia, in modo inoltre da poter offrire anche una linea di prodotti entry level completa.

Alcatel OneTouch POP 10

Non solo smartphone per il 2015 per Alcatel OneTouch poichè al MWC di Barcellona si presenta anche con un tablet convertibile 2 in 1 con già a bordo Android 5.0 Lollipop. Nonostante la vocazione da tablet pensato per la produttività, POP 10 si posizionerà nella fascia media del mercato tablet non rinunciando però a nessuna specifica, se non per il comparto multimediale che però non è al massimo in nessun prodotto della categoria.

Alcatel OneTouch Watch

Dopo l’esperimento dello scorso anno con la BoomBand, Alcatel ci riprova anche nel 2015 nel segmento wearble con Watch, il primo smartwatch del produttore. Non abbiamo a bordo Android Wear, il che può garantire la compatibilità sia con iOS, oltre che con Android ovviamente, e potrebbe garantire un autonomia di più della solita giornata di stress.

Il dispositivo purtroppo è ancora in fase beta per il software e non si sa quando potrebbe arrivare sul mercato internazionale. Purtroppo non abbiamo il classico cinturino per gli orologi da 22 millimetri, ma il produttore ha mostrato anche una serie di concept che potrebbero arrivare in seguito alla commercializzazione.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: