Black Friday? Cyber Monday? Bazzecole. Il vero giorno dello shopping online è il cosiddetto “giorno dei single” e si celebra in Cina l’11 novembre (11.11).  Nato come una semplice festa universitaria, col passare del tempo ha assunto dimensioni pantagrueliche fino a diventare il giorno dei record dell’e-commerce. Ad approfittarne sono naturalmente tutti gli e-shop cinesi, ma chiaramente il ruolo principe è riservato ad Alibaba, il più grande colosso dell’e-commerce cinese, creatura di Jack Ma e protagonista di incredibili record di vendite nel corso degli anni passati.

Intuendo l’enorme potenziale economico del “San Valentino dei single”, nel 2009 Alibaba ha messo in piedi una speciale festa dello shopping ricca di sconti e promozioni. I numeri parlano da soli: nel 2011, durante il “Double 11”, i ricavi del gruppo commerciale Alibaba hanno messo a referto 820 milioni di dollari di ricavi. Da allora la crescita è stata esponenziale e inarrestabile: si è passati dai 3,04 miliardi del 2012 ai 5,75 miliardi del 2013, per poi arrivare a 9,3 miliardi nel 2014 e sfondare infine la soglia dei 10 miliardi nel 2015.

Tutti gli occhi erano dunque puntati sull’11 novembre 2016: Jack Ma e il suo Alibaba sarebbero riusciti nell’intento di bissare il successo degli anni passati e a superare il record dei ricavi? La risposta è sì, e le cifre fanno letteralmente impallidire non solamente quelle degli anni passati. Che si trattasse di una occasione speciale lo si è compreso immediatamente: il gruppo cinese ha infatti assoldato star di primissimo livello per la serata di gala dedicata all’evento: l’attrice Scarlett Johansson, l’ex cestista Kobe Bryant, l’ex calciatore David Beckham e la cantautrice Kate Perry – che però, causa problemi familiari, ha dovuto dare forfait.

alibaba record giornata dei single 11 11

“I consumatori cinesi hanno acquistato più prodotti nella prima ora dell’11.11 del 2016 che durante l’intera giornata dei single del 2013, la qual cosa riflette l’incredibile evoluzione della nostra festa dello shopping internazionale. Questo livello di coinvolgimento è senza precedenti e dimostra sia la capacità di consumo degli utenti cinesi, sia l’importanza assunta dallo shopping online” ha spiegato Daniel Zhang, CEO di Alibaba Group. E come dargli torto: il double 11 di quest’anno è stato un successo. Dopo soli 8 minuti, sono stati registrati acquisti per 1 miliardo, che nel corso della prima ora e mezza sono diventati 5 miliardi. Al termine della giornata è stato fatto segnare un nuovo record: 14,3 miliardi di dollari.

Un miracolo economico, da guardare però con preoccupazione. La vittoria del controverso magnate Donald Trump alle recenti elezioni presidenziali statunitensi getta un’ombra fosca sui futuri rapporti economici tra gli Stati Uniti e la Cina: il miliardario americano, che contro ogni evidenza scientifica ritiene che il riscaldamento globale del pianeta Terra sia una bufala inventata dal paese asiatico per imbrigliare la produzione industriale statunitense tramite gli accordi sul clima, non ha esitato a promettere dazi  esorbitanti (si parla di una tassazione del 45%) sull’export cinese.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: