Aria di lutto per Foxconn: lo stabilimento cinese che produce la maggior parte dei device Apple si veste nuovamente di nero. Dopo la tragedia dell’incendio scaturito la settimana scorsa nel reparto dove vengono prodotti gli iPad2, un nuovo evento di cronaca colpisce la Foxconn. E’ recente la notizia che vede infatti un giovane operaio di soli 20 anni perdere la vita, la causa più accreditata è quella del suicidio. Il presidente Terry Gou ha preferito non lasciare alcun commento in merito alla vicenda. Già lo scorso anno dichiarò che i suicidi avvenuti nello stabilimento non avevano niente a che fare con le condizioni di lavoro interne della fabbrica ma a cause esterne dei dipendenti.

Ovviamente l’opinione pubblica non può che essere perplessa di fronte alle ripetute tragedie che si verificano nella fabbrica cinese. Come di consueto, aspettiamo la parola ufficiale di Apple che vorrà sicuramente esprimere il suo cordoglio alla famiglia del giovane ragazzo.

Via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome