Amazon è in cerca di qualche nuovo tipo di spedizione per sorprenderci sempre di più. Se le consegne via drone non erano abbastanza, ecco che l’ultima trovata arriva dalla Germania, precisamente nella regione della Baviera, dove avrà inizio un progetto apparentemente assurdo ma che potrebbe risultare comodissimo: le consegne direttamente nel baule della nostra auto.

Prima di pensare che Amazon voglia assumere un gruppo di scassinatori, cercheremo di spiegarvi come dovrebbe funzionare: sono necessari l’abbonamento Prime e una connected car Audi di ultima generazione. Il tutto avverrà grazie alla combinazione della connettività mobile e dell’innovazione automobilistica, con la collaborazione del corriere DHL.

kofferraum_collection._V306404633_-600x293

Il funzionamento vero e proprio è piuttosto semplice: quando inoltreremo un ordine via Amazon, saremo tenuti a segnalare la posizione della nostra auto nell’ora prevista per la consegna. In quel momento, sarà generato un codice d’accesso utilizzabile solo una volta per aprire elettronicamente il bagagliaio della nostra auto marchiata Audi. Quando il corriere DHL sarà nei pressi dell’auto potrà aprire il nostro bagagliaio utilizzando questa chiave elettronica. Una volta riposto il pacco e chiuso il bagagliaio, la chiave elettronica generata in precedenza cesserà di essere valida e solo il possessore dell’auto potrà aprirlo per ritirare il pacco appena consegnato.

Almeno inizialmente, durante questa fase di test nella regione della Baviera, il servizio di consegna diretta nel nostro bagagliaio non ha alcun costo aggiuntivo per gli abbonati Prime. Se questo periodo di test andrà bene, questa nuova modalità di consegna pensata da Amazon potrà presto estendersi a tutta la Germania e poi in tutto il mondo.

Personalmente, nutro tanti dubbi sulla sicurezza di questa “innovazione”, ma è ancora presto per esprimersi. Sperando che mai possano inventare delle porte di casa intelligenti…

Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: