È il 15 giugno 2017 e Amazon compra una delle più grandi catene di supermercati ,è Whole Foods e viene acquistata alla modica cifra di 13,7 miliardi di dollari. Amazon entra prepotentemente nel mercato dei negozi alimentari, che vale 700 miliardi di dollari.

Oggi, nei primi mesi del 2018 ha aperto a Seattle Amazon GO, il primo punto vendita alimentare senza casse, senza cassiere e senza file. Analizziamo prima di tutto il punto di vista tecnico per poi soffermarci sulle critiche mosse nei confronti di Amazon, colpevole secondo alcuni, di eliminare il lavoro di tantissime persone nei prossimi anni.

Come funziona Amazon GO?

Il funzionamento è quasi banale ma dietro c’è tantissima tecnologia. La prima cosa da fare è quella di possedere nel proprio smartphone un’applicazione, chiamata proprio Amazon GO che è collegata al nostro classico account Amazon. L’applicazione genera un codice a barre che viene riconosciuto attraverso un reader QR posto all’ingresso del negozio. Senza codice a barre non potrete entrare nel negozio.

Una volta all’interno basterà comportarsi come in un normale supermercato, si cammina tra gli scaffali, si prende la merce , si legge l’etichetta e se è il caso la si rimette al suo posto se abbiamo cambiato idea. Dopo aver finito la nostra spesa non bisognerà fare nessuna fila alla cassa, basterà uscire dal negozio e i soldi verranno automaticamente prelevati dalla propria carta di credito.

Magico no? Vi lascio un video per capire meglio la potenzialità di questa tecnologia

La tecnologia che sta dietro a tutto ciò è davvero sensazionale: una volta entrati all’interno del negozio e dopo essere stati verificati attraverso il codice personale generato dall’applicazione, un sistema di telecamere ci seguirà passo passo nel percorso tra gli scaffali. Ogni fotogramma viene raccolto e inviato ad un software di riconoscimento che attraverso l’intelligenza artificiale ( un possibile trend del 2018) sarà in grado di distinguere le diverse persone e capire cosa prelevano e cosa comprano realmente. Ogni scaffale è dotata di appositi sensori di peso in grado di determinare sempre e senza errori cosa viene prelevato.

I test che sono stati sottoposti sono durati 12 mesi, la parte più complicata è stata quella relativa ai bambini che prendevano diversi prodotti e li rimettevano in scaffali diversi, oppure persone con aspetto e corporatura simile che facevano acquisti nello stesso momento. Il sistema basato sull’intelligenza artificiale migliora con il passare dei mesi perchè non smette mai di imparare gusti e preferenze delle persone. I test sono stati effettuati anche con qualche telecamera in meno e con tanti clienti all’interno del negozio e il sistema non ha avuto problemi.

Nei prossimi dieci anni la tecnologia creerà o cancellerà nuovi posti di lavoro?

Le critiche mosse ad Amazon sono ormai le solite da anni, l’azienda viene criticata perchè tende e tenderà ad eliminare migliaia di posti di lavoro. La paura è proprio l’eliminazione di queste categorie di utenti come possono essere i cassieri che possono essere sostituite da software o macchine in grado di fare lo stesso lavoro.

Mi capita spesso di partecipare a discussioni che riguardano l’innovazione tecnologica in generale e pur rispettando l’opinione degli altri, nella maggior parte dei casi mi trovo in disaccordo con chi afferma che l’innovazione eliminerà la maggior parte dei lavori.

Sono dell’idea che nel giro di venti anni tantissimi lavori spariranno e tantissimi altri ne arriveranno. Sul piano dell’occupazione, gli economisti tendono a dire che gli effetti dell’innovazione siano sì la distruzione di posti di lavoro, ma allo stesso tempo la creazione di altri in differenti settori dell’economia.

Dietro il supermercato di Amazon ci sono decine e decine di persone che lavorano, i cassieri per esempio sono stati riqualificati in altri contesti all’interno del supermercato, non sono spariti del tutto. Stiamo vivendo un’epoca di grandi cambiamenti e quello che dobbiamo fare tutti è adattarsi al cambiamento e sfruttarlo senza denigrarlo.

E voi cosa ne pensate? Scrivetelo nei commenti!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: