Amazon ha annunciato di aver ottenuto dal governo del Regno Unito l’autorizzazione per testare sul suolo britannico i suoi droni da consegna. In particolare, al colosso dell’e-commerce è stato concesso di solcare i cieli del Regno Unito dalla Civil Aviation Authority del Regno Unito.

“Un team governativo supportato dalla Civil Aviation Authority (CAA) ha garantito ad Amazon i permessi per esplorare tre campi chiave per l’innovazione: le operazioni beyond line-of-sight per le zone rurali e suburbane, il testing dei sensori di performance che permetteranno ai droni di identificare ed evitare gli ostacoli, e i voli che prevedono la simultanea gestione di più droni altamente automatizzati da parte del singolo operatore.”

Amazon Prime air droni consegna

“Il Regno Unito è leader nel campo dell’innovazione dei droni. È qui che già da parecchio tempo investiamo nella ricerca e nello sviluppo del progetto Prime Air.” ha commentato Paul Misener, Vice President of Global Innovation Policy and Communications presso Amazon. “Questo annuncio rinforza la nostra partnership con il Regno Unito e porta Amazon più vicino al suo obiettivo, ovvero l’impiego dei droni per una consegna sicura dei pacchi in 30 minuti agli utenti britannici e di tutto il mondo”.

Ulteriori informazioni sono disponibili all’interno del comunicato stampa pubblicato da Amazon relativamente al progetto Amazon Prime Air.


Partecipa alla discussione