La differenza tra una grande azienda e una normale si vede nelle crisi, perchè la grande azienda dopo un flop ha la forza di analizzare la situazione e individuare una nuova strategia con cui non solo tornare sul mercato, ma perseguire nuovamente le proprie mire di leadership del mercato.

è quanto sta facendo ad esempio Amazon dopo il mega flop del Fire Phone, che ha portato anche a una ristrutturazione della divisione mobile. La nuova strategia aziendale sicuramente era già stata decisa, ma all’esterno sta iniziando a trapelare solo ora in un quadro che comincia ad avere senso.

Amazon-Fire-Phone

Secondo un reort recente infatti il colosso guidato da Jeff Bezos avrebbe deciso di provare un’altra strada per trovare spazio nel settore degli smartphone, siglare partnership con i produttori al fine di integrare i propri servizi nei loro dispositivi, tentando di fatto di scalzare Google.

Come ciò eventualmente accadrà non è molto chiaro ancora ma sembra che gli accordi non prevedano la semplice preinstallazione di applicazioni ma un’integrazione dei servizi più profonda. In pratica, dalle prime informazioni disponibili, sembra che Amazon abbia proposto ai produttori di smartphone il proprio Fire OS, la versione di Android modificata dall’azienda e ovviamente piena dei propri servizi, una strategia simile a quella appena avviata da Cyanogen Inc.

fire phone

Ovviamente deve ancora mancare qualche pezzo al puzzle perché così com’è non sembra essere un percorso praticabile, visto che i produttori che utilizzano attualmente Android non possono, per contratto con Google, creare nuovi prodotti che montano versioni modificate dell’OS del robottino verde, per cui la proposta attuale sembrerebbe più una sorta di out-out in cui il produttore dovrebbe abbandonare Google e passare ad Amazon, uno scenario impensabile per qualsiasi grande produttore, che rischierebbe di veder crollare le rpoprie quote di emrcato vista l’enorme diffusione di Android.

Per comprendere meglio la strategia di Amazon dunque bisognerà attendere nuovi dettagli, ma quel che è certo è che l’azienda di Bezos non ha intenzione di passare la mano così facilmente come si poteva pensare in un primo momento.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here