Le specifiche tecniche della nuova linea di processori desktop AMD, nome in codice Ryzen, è stata finalmente svelata assieme ai prezzi dei singoli chip. I microprocessori AMD di prossima generazione per il segmento desktop, che verranno annunciati ufficialmente il 2 di marzo, sembrerebbero essere finalmente in grado di competere con Intel in tutte le fasce di prezzo. I primi benchmark delle soluzioni AMD Ryzen octa-core hanno infatti sorpreso positivamente, mostrando come le nuove CPU siano effettivamente in grado di misurarsi con le soluzioni Intel di fascia alta commercializzate a prezzi superiori ai 1000 dollari USA.

amd ryzen

Le informazioni provengono da una serie di liste prodotti relative a retailer cinesi, e riguardano 9 delle 17 CPU Ryzen ad ora conosciute; grazie ad esse siamo in grado di conoscere in anteprima le frequenze di clock (base e turbo) dei chip e la grandezza delle loro cache L3.

amd ryzen

Ma quel che stupisce di più sono i prezzi, calcolati da Wccftech in base alle informazioni a disposizione. Si tratta di prezzi retail, ovvero quei prezzi che potrebbero essere applicati alle merci presso le maggiori piattaforme di e-commerce, come ad esempio Amazon. Sostanzialmente, le proposte AMD hanno un prezzo che oscilla tra i 2/3 e la metà di quelli dei chip Intel comparabili per specifiche tecniche e prestazioni. In più tutte le CPU AMD hanno il moltiplicatore sbloccato e sono dunque pronti per l’overclock (in presenza di schede madri appropriate, si intende): le CPU Intel abilitate all’overclock, per contro, costano di più rispetto ai chip col moltiplicatore bloccato.

Insomma, le premesse per una rivoluzione nel campo delle CPU ci sono tutte: le nuove soluzioni AMD Ryzen, stando a quanto trapelato fino ad oggi, sembrerebbero essere più potenti, economiche e “overclocker-friendly” rispetto alle attuali proposte Intel. Come reagirà il gigante di Santa Clara a questo attacco frontale da parte della vecchia rivale AMD?

Via

Partecipa alla discussione