Nonostante Apple abbia rilasciato patch e tool di rimozione per il problema del Trojan Flashback che aveva infettato oltre 600.000 postazioni OS X, sembra che il periocolo non sia stato del tutto debellato, infatti secondo Symantec c’è ancora molto lavoro da fare visto che vi sono ancora 140.000 Mac infetti dal malware.

Il virus, OSX.Flashback.K, sfrutta una vulnerabilità di Java 1.6.0_29. per infettare il Mac e diffondersi nella rete. Nonostante sembra che il numero di dispositivi infetti cali ogni giorno, il virus è ancora vivo e vegeto anche se questo numero dovrebbe continuare ad abbassarsi nei prossimi giorni. Secondo Symantec alal fine di questa giornata i Mac infetti scenderanno a circa 99.000. Non è chiaro su cosa ha basato le statistiche Symantec o che rapporto vi è con Apple, tuttavia sembra essere molto sicura di questi dati.

Secondo Symantec Apple aveva già pronta la patch dal 3 Aprile, ma questa è stata rilasciata solamente il 12 del mese. Il declino è iniziato rapidamente il 9 Aprile, quando Kaspersky ha rilasciato il tool per la rimozione del trojan, quando le infezioni erano circa 200.000. Se ancora non l’avete fatto, assicuratevi di tenere aggiornati i vostri Mac e di applicare tutte le patch necessarie.

via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: