Con poco preavviso, Google ha annunciato poche ore fa il nuovo Nexus 5 di LG/Google insieme alla nuova versione di Android che raggiunge così la versione 4.4 che introduce diverse interessanti novità. Google ha lavorato per fornire un’esperienza d’uso ancora migliore e come con Android 4.2/3 Jelly Bean, anche il nuovo KitKat si concentra molto sull’unificazione dei servizi Google, prestando particolare attenzione ai dettagli. Senza troppi indugi andiamo subito a vedere le novità di Androdi 4.4 KitKat.

Nuova Grafica

KiKat introduce una nuova dock semi-trasparente e grazie alle nuove API, anche le applicazioni potranno richiedere al sistema questo effetto di opacità. con il tempo, la UI di android e delle varie applicazioni si andrà ad unificare creando un sistema graficamente più unito. Piccoli ritocchi anche ad alcune icone che sono ora state aggiornate ad una risoluzione di 60dpi e ad alcuni effetti di sistema.

Alcuen app saranno ora in grado di prendere il pieno controllo dello schermo, quindi andando a rimuovere la barra di notifiche superiore e la barra di navigazione. Basterà tuttavia uno swipe per riportare tutte le barre al loro posto. Questo garantirà un’esperienza più profonda con film, musica o video.

Google Voice sempre attivo, o quasi.

La prima grande novità è che Google Now ora prende in prestito una funzionalità visto per la prima volta su Moto X di Motorola. Stiamo parlando della possibilità di attivare Google Now semplicemente pronunciando “Ok Google” seguito dal comando che vogliamo impartirgli. Tuttavia è da notare che questa nuova funzionalità è attiva esclusivamente sulla home screen o in Google Now stesso. Una funzione simile l’abbiamo vista anche con S Voice di Samsung, che si attiva pronunciando “Ciao Galaxy”, ma in questo caso anche dalla homescreen potremo dare ordini al nostro assistente virtuale.

nexusae0_ok-google

Performance e stampa nel Cloud

Google ha sempre chiarito che KitKat sarebbe stato un aggiornamento che avrebbe mirato alla performance del sistema, sopratutto quelli di fascia bassa. stando al sito degli sviluppatori “Android 4.4 è progettato per essere veloce, fluido e reattivo su un grande numero di dispositivi sopratutto entry level con soli 512 MB di memoria RAM.” Questa è sicuramente un’ottima notizia in quanto chi solitamente scegli un dispositivo di fascia bassa/media deve sempre incrociare le dita nella speranza che i prossimi aggiornamenti siano supportati dal proprio hardware”. I processi del sistema sono ora molto più aggressivi nella gestione della memoria e questo fa in modo che le app non “mangino” troppa memoria RAM. Il risultato è ovvio: un’esperienza d’uso migliore, sopratutto sui dispositivi di fascia bassa.

Ovviamente i miglioramenti di performance sono tangibili anche sui dispositivi di fascia alta sopratutto per quanto riguarda il multitasking. Oltre ad un’ottimizzazione della memoria, anche il touch screen risponderà più velocemente e con più precisione rispetto alle versioni precedenti. Il risultato è che si potrà passare da un’applicazione all’altra in maniera quasi istantanea.

Android 4.4 permetterà infine di registrare lo schermo nativamente, con output video in formato *mp4. Davvero un’ottima novità dopo l’introduzione degli screenshot nativi con le versioni precedenti.

Screenshot_160

Come anticipato, sarà ora possibile stampare i documenti nel Cloud se questi sono connessi a Google Cloud print. Potremo infatti inviare documenti, foto o pagine web alla stampante dal nostro smartphone/tablet. Anche le app come Quickoffice  saranno i ngrado di aprire i documenti su Google Drive e su servizi web come Box o Dropbox.

Dialer e Messaggistica

Anche il Dialer diventa più intelligente con Android 4.4 KitKat, infatti se un numero sconosciuto ci chiamerà, Google cercherà se il numero in questione è presente su Google Maps ed in quel caso ci mostrerà il nome corrispondente. Ovviamente questo se abbiamo una connessioni dati attiva. Il dialer saprà inoltre quali sono i nostri contatti telefonici con il quale parliamo di più e li metterà automaticamente in una categoria preferita.

Hangout rimpiazzerà ufficialmente l’app di messaggistica, quindi tutti i messaggi saranno raggruppati nello stesso posto. Sms, MMS e messaggi di Hangout appariranno tutti con stile in-line quindi non vi sarà rischio di sbagliare applicazione. Infine vi sarà una nuova tastiera con Emoji integrate.

nexusae0_118_thumb

NFC, Bluetooth e Blaster IR

L’NFC si arricchisce ora di una nuova importante caratteristica. Fino ad ora molti provider ( parliamo sopratutto degli USA ) non hanno vai voluto supportare i pagamenti con Google Wallet poichè sarebbe stato necessario far circolare i dati sensibili attraverso il chip NFC per completare i pagamenti e le grandi aziende non hanno mai voluto correre questo rischio. Ora Google bypassa questo controllo gestendo tutto in modo virtuale. Cosa significa? Che Google Wallet inizierà ad essere visto di buon occhio e si potrà diffondere più facilmente.

Anche il Bluetooth si aggiorna, introducendo due nuovi profili: HID e GATT che forniscono “un collegamento a bassa latenza con dispositivi a basso consumo come mouse, joystick e tastiere”. Introdotto anche il Bluetooth MAP che permette di scambiare messaggi con i dispositivi nelle vicinanze. Inoltre gli utenti potranno gestire il volume audio attraverso dispositivi collegati al nostro smartphone/tablet KitKat in maniera più semplice, con un solo bilanciere del volume anziché due o più e questo grazie all’estensione  BT AVRCP 1.3.

IR Blaster è invece una funzionalità che permette di usare i raggi infrarossi su dispositivi come HTC One e Gs4 nativamente senza bisogno di applicazioni a parte.

Altre funzionalità di KitKat 4.4

  • Project Svelte – il nome con il quale Google chiama l’ottimizzazione del sistema per dispositivi con 512 MB di RAM
  • Le app possono ora aprirsi a schermo intero. Basterà uno swipe per far riapparire barra di stato e di navigazione
  • Google Search sarà ora in grado di indicizzare le nostre app
  • Ridotto il consumo energetico dell’Audio Tunnelling tramite DSP. Quindi con jack da 3,5″ il sistema consumerà meno batteria quando, ad esempio, stiamo ascoltando la musica con le cuffie.
  • KitKat registra nativamente lo schermo in formato *mp4
  • Pagamenti NFC saranno ora più sicuri
  • Android WebView utilizza ora il motore Chromium

Cosa ne pensate di KitKat? Diteci la vostra nei commenti. Avete già visto il nuovo Nexus 5?

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome