Android market cerca di ampliare il proprio market di applicazione offrendo ai suoi clienti nuovi metodi di pagamento. Ci aveva provato già in passato con Paypal, ma senza troppo successo, ed ora sembra arrivare l’alternativa giusta: “In-app billing via credit phone” che tradotto sarebbe il pagamento dell’applicazione tramite il credito residuo sul nostro telefono.

Questa prima “sperimentazione” è possibile solamente con l’ausilio dei gestori telefonici e in questo primo momento sembra che Google stia collaborando con Vodafone, infatti nel Regno unito e in Germania è già possibile acquistare applicazioni tramite questa modalità. Attualmente in Europa sono gli unici due paesi dove questa funzionalità è già attiva, anche se in Corea del Sud SK Telecom e KT Corporation sono già pronti per rendere disponibili lo stesso servizio offerto da Vodafone.

Spostandoci ancora verso oriente, in Giappone sono gli operatori mobili KDDINTT DoCoMO e SoftBank che hanno un sistema di pagamento similare, che permetterebbe l’acquisto delle app tramite addebito su bolletta telefonica.

L’idea ci sembra molto buona sopratutto per l’utenza più “giovane” che spesso non ha a disposizione carte di credito da collegare al Google Checkout. Sarà infatti possibile ricaricare normalmente il telefono e scaricare il prezzo dell’applicazione direttamente da esso. Speriamo che questa nuova funzionalità venga estesa anche qui in Italia, dove probabilmente sarà la stessa Vodafone a fare da apripista a questo nuovo pagamento qui da noi. Nello screenshot sottostante un esempio di pagamento tramite addebito telefonico.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here