Ricordate il progetto Android One? La volontà di Google di insediare alcuni mercati in via di sviluppo con device di fascia bassa senza tutto ciò che offre solitamente un telefono di fascia bassa: bloatware, applicazioni doppie, poco sviluppo software e nessun aggiornamento. Secondo un report di The Information, Google vuole portare il programma Android One nel mercato americano.

I produttori di smartphone Android One non sono volti noti sul piano globale. Micromax, Cherry e QMobile non sono certo Samsung, Lenovo e Huawei. Tutto ciò però non è un problema per il focus del programma Android One, l’esperienza utente. I progetto non ha ancora portato grossi frutti, Google sperava in un successo maggiore ma Android One è ancora importante per il colosso di Mountain View. Cosa potrebbe determinare la riuscita del programma? Un mercato più grande, il mercato americano.

Google è pronta a risolvere le questione del classico Android di fascia bassa, hardware limitato, software che gira maluccio e che non regge nel tempo, una miriade di applicazioni inutili e che spesso e volentieri si vanno a scontrare con le proposte di Google stessa. Poi ci sono gli aggiornamenti software e di sicurezza, sono ancora troppi i produttori che lasciano morire i device di fascia bassa, semplicemente perchè sono di fascia bassa. Se il report di The Information è veritiero, Google è pronta ad invadere il suolo americano con Android One, non Made by Google come i Pixel ma in collaborazione con LG.

Via
Fonte

Partecipa alla discussione