[box_light]

Aggiornamento 24/01/2012

Attenzione è probabile che il sito sia una truffa in quanto uil gruppo stesso Anonymous ne ha preso le distanze su twitter. Per il momento evitatelo.

[/box_light]

Un’azione veramente intrepida quella del team Anonymous che non ha preso sottogamba gli avvenimenti che hanno portato alla chiusura di Megaupload. Il team di hacker aveva già fatto sentire la propria presenza dopo la chiusura del sito di filesharing megaupload, attaccando diversi siti federali e delle major. Tuttavia il caso Megaupload continua il suo percorso legale nonostante le leggi SOPA e PIPA siano state rimandate a data indeterminata.

Megaupload risorgerà per volere degli Anonymous con un servizio che prenderà il nome Anonyupload e garantirà il tutto in pieno stile Anonymous. Il debutto sarà il 25 Gennaio e il servizio permetterà di condividere i propri file in totale anonimato grazie a dei server Russi e al sito progettato dagli Anonymous. Niente limite di upload imposti ai file e sopratutto sembrerebbe che la protezione dei nostri dati sia messa al primo posto. Attualmente il progetto sembrerebbe essere ufficiale nonostante il beneficio del dubbio rimanga: Anonymous non è un team di hacker con una gerarchia quindi ogni piccolo gruppo potrebbe prendere l’iniziativa per il bene collettivo degli ideali del team e creare un progetto indipendete, come questo Anonyupload. attualmente il progetto è ancora in fase di realizzazione ed è possibile effettuare donazioni per aiutare la costruzione di questo nuovo sito di sharing.

Alla domanda “Ma si tratta del progetto ufficiale Anonymous?” la risposta dei vari gruppi recita più o meno la stessa cosa:

«in molti ce lo chiedono ma non lo sappiamo, dovete provare voi se lo è o meno»

Insomma un servizio che sembrerebbe del tutto gratuito, senza pubblicità e anonimo al 100% grazie a server Russi, lontano dalla portata delle grinfie Statunitensi che hanno messo dietro le sbarre Kim Dotcom e Megaupload. Ogni utente avrà a disposizione un proprio account FTP per caricare i file e condividerli in pieno anonimato. La notizia ha ovviamente fatto il giro dei social network in poche ore e ci auguriamo sia un progetto attendibile e che sopratutto serva a dare un pò di “coraggio” anche a quei servizi più piccoli che uno dopo l’altro stanno in maniera autonoma chiudendo i battenti o limitando le proprie funzionalità fino a sopprimere la loro vera natura di file-sharing.
Il sito è http://www.anonyupload.com/
anche se in alcuni momenti sembra non essere raggiungibile.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: