Nonostante Apple non abbia ancora pubblicamente riconosciuto il grave bug di iMessage, che fa arrivare i messaggi anche su terminali senza più la SIM del proprietario, sembra che l’azienda di Cupertino abbia deciso di regalare un iPod Touch alla ragazza che, a causa della sua disavventura, ha scatenato il clamore mediatico sulla vicenda. Dopo che le era stato rubato l’iPhone, la ragazza aveva disattivato la scheda SIM contenuta al suo interno, senza però formattare lo smartphone in remoto tramite Find my iPhone.

Nonostante la disattivazione della scheda SIM i suoi amici hanno continuato a mandarle SMS che risultavano “consegnati“. Dunque l’iPhone rubato continuava a ricevere messaggi. Alla fine Apple, dopo diversi tentativi infruttuosi ( inserire la nuova SIM della ragazza in un altro terminale Apple, cambiare nome utente e password dell’account)  ha risolto il problema con l’intervento di un team di Apple che è riuscita a inviare del codice al dispositivo rubato.

Per risarcirla della disavventura Apple ha quindi regalato alla ragazza uno sfavillante iPod Touch, ma solo dopo che si è rivolta all’ufficio legale di Apple per farsi risarcire del tempo e della privacy persa a causa del bug.

Sembra che Apple stia affrontando questo problema caso per caso, e dubitiamo che regalerà iPod Touch a tutti. Speriamo che almeni rilascino al più presto un fix per iMessage.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: