Il sogno di Apple si è sciolto come neve al sole. Il colosso di Cupertino ha provato a incunearsi nel mercato degli orologi di lusso, ma a quanto pare l’appartenenza a tale circolo non è da tutti. Quando 18 mesi fa l’azienda della mela morsicata ha presentato la prima incarnazione del suo Apple Watch, tra il parco dei suoi smartwatch figurava anche una versione realizzata in oro 18 carati appartenente alla linea top di gamma Apple Watch Edition.

Si trattava di un orologio di lusso con prezzo che andava in Italia da 11.200 euro a 18.400 euro. Per promuovere il prodotto nel mercato statunitense, Apple ha distribuito gratuitamente alcuni modelli personalizzati per celebrità del calibro di Beyoncé e Karl Lagerfeld. Il risultato, però, è stato più che deludente. Apple ha dovuto tagliare l’Apple Watch in oro e sostituirlo con un nuovo top di gamma appartenente ad un’altra fascia di prezzo, ossia la versione in ceramica bianca da 1469 euro (a partire da) appartenente all’attuale linea Apple Watch Edition della seconda generazione di Apple Watch.

apple watch oro ritirato

C’è chi ritiene che con un design a cassa rettangolare Apple non sarebbe mai riuscita a far breccia nel mercato del lusso, ma la realtà è che c’è un motivo se i maggiori brand di orologi di lusso sono in circolazione in media da circa un secolo: chi spende decine di migliaia di euro per un orologio meccanico non ha alcun interesse nello scoprire che l’anno seguente ne sarà presentata una nuova versione aggiornata, né alcun desiderio di sapere quando sarà fissato l’evento.

Al contrario, spesso è il piacere di acquistare un raffinato oggetto di artigianato il cui processo di raffinazione e le cui complicazioni non hanno subito grandi modifiche nel corso degli ultimi 50 anni a spingere gli appassionati ad acquistarlo. Chiaramente, nulla a che vedere con una gamma di orologi fabbricati in massa e identici in tutto e per tutto tra di loro a parte i cinturini e i materiali come gli Apple Watch. È una questione di stile, e Apple sembra averlo capito dal momento che la seconda edizione di Apple Watch si concentra principalmente sull’aspetto del fitness.

apple watch oro ritirato

Ironicamente, nel corso della presentazione dei nuovi Apple Watch Series 2, l’azienda ha mostrato al pubblico una classifica dei ricavi del 2015 relativi al settore merceologico degli orologi, mostrando come il successo dell’Apple Watch di prima generazione avesse proiettato Apple al secondo posto, superando marchi quali Patek Philippe. Marchi che, in verità, non avrebbero alcun motivo di condividere la medesima classifica. Anche per una questione di buon gusto.


Partecipa alla discussione