Hewlett-Packard ha annunciato alcuni giorni fa di aver interrotto la produzione di computer e tutte le operazioni correnti relative a dispositivi webOS, per concentrarsi sulla fornitura di servizi aziendaliNell’ambito di tale cambiamento di orientamento rientra l’acquisizione di Autonomy, una compagnia di analisi dei dati del Regno Unito, per circa $ 10 miliardi di dollari.

Proprio la divisione di Autonomy consentirà ad HP di porre maggiore attenzione sui servizi aziendaliTra gli altri prodotti e servizi, l’azienda vende software che analizza i documenti e file multimediali per estrarre informazioni e renderle disponibili attraverso una funzione di ricerca. Questo consente alle aziende di identificare quali documenti contengono materiale pertinente, sia se si tratta di un file di testo sia se il documento è una memo vocale.

Sebbene lo spostamento di HP verso i servizi di consulenza vada avanti da anni, la decisione di chiudere definitivamente la divisione PC arriva un pò a sorpresa. Dopo la fusione con Compaq, HP era cresciuta nelle vendite globali dei PC, e l’acquisto di Palm WebOS aveva indicato che stava almeno cercando di sviluppare una propria linea di prodotti, in particolare tablet.

Tuttavia, i margini del business dei PC sono rimasti molto stretti per l’azienda, e la maggior parte degli sforzi di HP erano per combattere efficacemente la concorrenza o tentare di lanciare qualche prodotto di fascia alta. Per HP, il gruppo Personal Systems (responsabile delle vendite di PC) ha portato la quota maggiore delle entrate nel suo ultimo trimestre (circa $ 10 miliardi), di cui però solo 500 milioni di dollari di guadagniEnterprise Services, Servers e Storage, e Imaging e Printing hanno tutti generato guadagni maggiori. I PC chiaramente non sono un peso per HP, visto che sono comunque in attivo, ma non sono più la divisione più redditizia della multinazionale e HP ha intenzione di crescere in altri settori.

Anche se il suo business dei PC è in spin-off, rivestirà comunque un ruolo importante nei prossimi anni, probabilmente sotto la guida di Compaq.

Per quanto riguarda webOS, l’annuncio della chiusura arriva a meno di due mesi dal lancio del primo tablet webOS based, il touchpad HPAnche la produzione di telefoni webOS è stata, ovviamente, interrotta.

La società dice che “continuerà a esplorare le opzioni per ottimizzare il valore del software webOS”. Questo potrebbe essere interpretato in vari modi, forse HP ha intenzione di installare webOS su piattaforme concorrenti (la società ha indicato in passato il suo desiderio di mettere il sistema operativo in oggetti come frigoriferi) o vendere il software ad altre società.

via, via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome