Di Chromebook finora ne abbiamo visti diversi, economici, soprattutto, ma anche molto costosi come il Pixel, tuttavia uno come l’ASUS Chromebook Flip ancora non c’era sul mercato. Si tratta di un notebook che punta molto non solo al mercato scolastico, da molto feudo di questo tipo di portatili, ma anche a quello consumer, dove dovrebbe comunque avere un forte appeal grazie all’azzeccato mix tra prezzo contenuto, aspetto curato e versatilità.

Esteticamente curato, ergonomicamente funzionale

La prima cosa che colpisce infatti del Flip è l’aspetto, inusualmente curato per un Chromebook. La scocca infatti è realizzata interamente in lega di alluminio con finitura satinata, esaltata dal design elegante e sobrio e da uno spessore di appena 15 mm da chiuso, mentre il peso non supera i 900 grammi.

Se estetica ed ergonomia sono notevoli l’altra cosa che attrae l’attenzione L’ASUS Chromebook Flip è bello, ben costruito, versatile e con un prezzo davvero contenuto è il form factor: un Chromebook convertibile infatti non si era ancora mai visto e proprio questo aspetto costituisce l’aspetto più innovativo dell’ASUS Flip. Il display infatti è montato su speciali cerniere in grado di consentirne il ribaltamento di 360° e la trasformazione in tablet, senza contare le posizioni intermedie che può assumere, come tent o stand, particolarmente indicate per fruire o condividere contenuti multimediali.

Nonostante si tratti di un esemplare di pre-produzione infine la tastiera sembra già solida e priva di fastidiose flessioni e le cerniere sono al tempo stesso robuste ma fluide nel movimento.

asus chromebook flip

Google ha rivisto Chrome OS

Vista la ghiotta occasione Google non si è tirata indietro ed ha collaborato con ASUS per migliorare Chrome OS, rendendolo più adatto a un device convertibile. Non solo il portatile può quindi contare sulla rotazione automatica dello schermo, così da adattare i contenuti visualizzati all’orientamento dello schermo, ma quando si passa dalla configurazione notebook a quella tablet, tent o stand, Chrome OS eseguirà automaticamente uno zoom a tutto schermo, nascondendo i comandi di gestione delle finestre. ASUS Chromebook Flip inoltre offre una nuova tastiera virtuale con predizione automatica del testo e supporto al riconoscimento delle gesture, che consentiranno di disegnare emoji con un dito.

Piattaforma e parco porte

Nonostante le dimensioni estremamente contenute, parliamo di un portatile da 10 pollici, l’ASUS ospita due porte USB full size, un’uscita video digitale HDMI, uno slot per memorie microSD e un jack audio combo per cuffie e microfono, non male davvero!

Per quanto riguarda la dotazione hardware troviamo:

  • Schermo IPS multituch da 10.1 pollici con risoluzione HD
  • SoC Rockcip RK3288
  • Processore con quattro core ARM Cortex A17 da 1.8 GHz
  • GPU ARM Mali T764
  • 2 GB di RAM

L’ASUS Chromebook Flip sarà commercializzato entro l’estate, a un prezzo di 249 dollari.

Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: