Asus durante questa edizione del Mobile Word Congress ha deciso di commercializzare una nuova versione del Padfone, che non andrà a sostituire il Padfone 2 ma bensi andrà ad affiancarsi come un modello di un gamma superiore, completando l’offerta Padfone così:

  • Asus Padfone 2, 32 GB solo smartphone 599€,
  • Asus Padfone 2, 32 GB smartphone piú tablet a 799€,
  • Asus Padfone 2, 64 GB smartphone più tablet a 899€,
  • Asus Padfone Infinity, 64 GB smsrtphone più tablet a 999€

Asus Padfone Station

Una posizione di rilievo quella che l’Asus Padfone Infinity, comprensibile anche dall’hardware di primo ordine e dai materiali e dalla costruzione di questo nuovo dispositivo. Il dispositivo ha una backcover interamente in metallo, studiata però in modo da non ridurre il segnale della rete telefonica e del wifi.

Inoltre nella parte posteriore, dove è presente il logo PadFone, Asus ha inserito il chip NFC in modo da non andare a intaccare lo spessore o i materiali per consentire il corretto funzionamento del chip. Dobbiamo fare un plauso ad Asus per essere stata la seconda casa produttrice (dopo Apple) a rialzare lo schermo dalla scocca del dispositivo in modo da non far si che tra lo spazio fra queste due non si crei un accumulo di polvere non eliminabile.

IMG_4780

Asus PadFone Infinity Specifiche

La scheda tecnica è di primo ordine e prevede:

  • processore Snapdragon 600 quad-core da 1.7 GHz,
  • scheda viddeo Adreno 320,
  • 2 GB di memoria RAM,
  • display Super IPS+ da 5 pollici FULL HD,
  • fotocamera posteriore da 13 megapixel con autofocus e flash a led,
  • 64 GB di memoria interna,
  • connettività WIFI, 4G LTE, NFC, BLUETOOTH 4.0, GPS, GLONASS.

Le prestazioni ci sono sembrate ottime, al pari di un HTC One visto che montano lo stesso hardware. L’interfaccia però è molto simile a quella stock di Android 4.1.2, montato attualmente su questo dispositivo. Le uniche personalizzazioni di Asus sono quasi ridotte all’osso, infatti troveremo personalizzazioni solo:

  • nella tendine delle notifiche ,  cui sono state aggiunti toggle rapidi e alcuni impostazioni,
  • l’interfaccia fotocamera è ridisegnata e permette di registrare video in HD a 60 fps e in FULL HD in modalità HDR,
  • aggiunta della suite cloud, back-up e ripristino dei dati del proprio smartphone.

Asus UI

Il reparto cloud è stato ben curato da Asus in questo Padfonne Infinity. Grazie ad un programma sviluppato da Asus stessa avremo aggregate in un unico client tutti file e documenti presenti sui nostri vari client come box, mega, dropbox in modo da avere sempre tutto a portata di smartphone e senza bisogno di istallare tutte le app di cloud.

Il vero core di questo dispositivo sono le funzionalità e le integrazioni dello smartphone con la Padfone Station, sempre da 10.1 pollici ma questa volta con display IPS e con una risoluzione FULL HD, quindi con una risoluzione di 1920×1080 pixel. La tecnologia Dynamic Display è stata migliorata ulteriormente e il tempo di attesa fra inserimento nella Padfone Station dello smartphone e la visualizzazione della home sul display è di 1 solo secondo.

Asus Padfone Infinity

Asus ha inoltre fatto in modo che le applicazioni che funzionano solo su smartphone o solo su tablet possano girare sempre grazie all’inserimento di un menu apposito nell’app drawer.

Prezzo al pubblico di 999 €. Costoso, è vero, ma…

..a 959 € c’è uno smartphone con uno schermo piú piccolo, meno definito, con una fotocamera peggiore, processore meno potente e non diventa un tablet.

A voi la scelta.

Video Recensione Asus Padfone Infinity

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: