Quando ci è stato proposto di recensire questo Asus Zenbook UX431F mi sono chiesto perché avremmo dovuto prendere in considerazione un modello uscito già da diversi mesi. La risposta è stata immediata non appena ho aperto la confezione: la leggerezza e la linea di questo portatile sono tra le più intriganti viste su di un ultrabook.

Asus, con questo prodotto, ha pensato di creare un’interessante concentrato di prestazioni e, grazie a una tecnologia proprietaria come la Nano Edge, estremamente accattivante agli sguardi. Pensato per chi è sempre in movimento, e per chi necessita un portatile dalle ottime prestazioni che può essere semplicemente trasportato in in piccolo zainetto.

Ebbene si, Asus ZenBook UX431F è un ultrabook piccolo, bello e completo, vediamo assieme la sua recensione.

Unboxing e primo contatto

Le confezioni dei portatili si possono dividere in due categorie: spettacolari e anonime. Sfortunatamente gli ultrabook, per via delle dimensioni, cadono spesso nella seconda categoria come questo Asus ZenBook UX431F.

All’interno troviamo solamente il portatile, il piccolo caricabatterie, e qualche manuale di istruzione.

Le prime impressioni che mi trasmette l’ Asus ZenBook UX431F 7 sono di eleganza e solidità. Il prodotto risulta molto leggero, con un buon hardware interno, e realizzato con materiali pregiati che, a primo impatto, sembrano molto resistenti.

Il colore argentato dell’intero laptop si differenzia solamente sulla trama della rifinitura, circolare concentrica per il retro dello schermo e lineare all’interno nella zona della tastiera. Questo squilibrio risulta molto intrigante perché dona unicità al portatile in quanto scelta differente dalle classiche soluzioni in commercio.

Nonostante le contenute dimensioni e il peso ridotto, il bilanciamento del asus ZenBook UX431F è perfetto, vista la possibilità di aprire lo schermo da chiuso con una sola mano.

La costruzione del portatile risulta molto buona soprattutto sulle Ergo Lift, le particolari cerniere di apertura dello schermo che nonostante una posizione diversa dalla classica, mantengono saldo il monitor nella posizione dai noi richiesta.

Per tutti i dettagli tecnici vi rimandiamo al sito ufficiale Asus del modello in recensione.

Design e Ergonomia

Asus ZenBook UX431F può essere considerato un sogno per chi cerca una estrema leggerezza in un corpo macchina compatto.

E’ impossibile non partire dalle dimensioni di questo portatile che, con i suoi 1,45 Kg di peso e lo spessore di appena 15,9 millimetri da chiuso , punta drasticamente agli occhi, e alle spalle, di chi si deve portare dietro dell’hardware per studiare o lavorare.

Lo schermo del Asus ZenBook UX431F è di 14 pollici inserito in uno chassis tipicamente utilizzato per il taglio inferiore da 13 pollici, ciò è possibile grazie alla tecnologia proprietaria NanoEdge Bezel che riduce le cornici dello schermo permettendo di avere un rapporto schermo /corpo con un valore del 86%.

Per quanto riguarda i materiali, l’ Asus ZenBook UX431F è realizzato con un metallo spun-metal di ispirazione prettamente Zen con una trama di cerchi concentrici. Il colore del prodotto è Utopia Blue, la rifinitura del portatile è realizzata con una splendida tonalità azzurra che lo rende all’occhio ancora più compatto di quello che già è.

Finitura molto bella da vedere ma meno pratica all’utilizzo in quanto, specialmente sotto luce diretta del sole, riflette creando non pochi fastidi a chi necessita di guardare la tastiera durante la stesura di testi.

La connettività, nonostante il ridotto spessore, è completa e adatta a tutti gli utilizzi, vediamo assieme tutte le connessioni presenti sui lati esterno del Asus ZenBook UX431F.

Nello specifico troviamo sul lato destro una porta USB 2.0, il jack audio unico per le cuffie e uno slot per schede SD. Sul lato sinistro invece abbiamo a nostra disposizione il connettore per la ricarica della batteria, una porta HDMI, due formati di porte USB 3.1 tra cui una Type-C e i led di stato.

E’ interessante notare come in questo Asus ZenBook UX431F abbia voluto distinguere la velocità di porte a sua disposizione tra un lato e l’altro del notebook. Normalmente su un portatile compatto troviamo sempre la stessa tipologia di porte, ed è vero che a destra spesso si collega un mouse; che alla sede centrale Asus nessuno abbia pensato ai mancini ?

Inoltre è da menzionare il sistema di raffreddamento nascosto. Grazie al sollevamento del portatile, con le cerniere Ergo Lift Asus ha pensato bene di mantenere la sotto scocca molto pulita e nascondere le griglie per la fuoriuscita di calore all’interno del meccanismo. Una interessante soluzione che, oltre a strizzare l’occhio al design, riesce a mantenere ben ventilato tutto il piccolo portatile Asus.

venduto da 

Tastiera e Touchpad

Abbiamo già accennato sopra la rifinitura interna della tastiera, adesso andiamo a vedere come si comporta durante la stesura di testi.

Tutte le tastiere degli ultrabook sono realizzate per garantire al massimo la sottigliezza del prodotto, e nella maggior parte dei casi, a seconda del tipo di pressione esercitata durante la digitazione, tendono a flettere per la poca rigidezza centrale.

Asus in questo si distingue perché, seppur lievemente presente, la sensazione è quella di una digitazione su di una tastiera di un prodotto più rigido. Durante la stesura di questa recensione non ho trovato grandi difficoltà nel completare il testo, grazie al buon posizionamento e allo spazio tra un tasto e l’altro.

Mi è piaciuta molto la posizione delle frecce direzionai, spesso fin troppo racchiuse per guadagnare più spazio. Come precedentemente accennato, e come potete notare dalle due foto sottostanti, la scrittura in ambienti esterni risulta molto difficile per chi necessita di guardare la tastiera durante la digitazione.

Il touchpad è di buone dimensioni, comparato alla grandezza del portatile, con tasti integrati al suo interno. Bello da vedere, ma non mi stancherò mai di dire che è una soluzione a me non congeniale in quanto ho spesso timore di esercitare troppa pressione e di rovinare il meccanismo di click.

Il perimetro in rilevo del touchpad ha il classico taglio diamond cut che si fonde bene con il colore blu della scocca, e in risalto al suo interno è presente un piccolo lettore per le impronte digitali, rendendo quindi compatibile il portatile con le funzionalità di sicurezza presenti in Windows Hello.

Display e Audio

Abbiamo già svelato precedentemente come Asus abbia inserito lo schermo da 14 pollici in uno chassis pensato per un modello di display più piccolo, vediamo ora le sue qualità.

Diciamolo subito, è’inutile girarci troppo intorno, lo schermo è molto bello nella resa dei colori, complice anche la capacità di riprodurre la cromatura sRGB al 100%, ma risulta troppo buio soprattutto in caso di utilizzo sotto il sole.

Un dato da tenere sicuramente in considerazione se si pensa di utilizzare l’Asus ZenBook UX431F fuori dall’ufficio in quanto la rifinitura del vetro risulta estremamente lucida e tende a riflettere pericolosamente la nostra immagine, soprattutto con uno sfondo chiaro alle nostre spalle. Questo problema viene mitigato totalmente in condizioni di utilizzo normale.

Le speciali cerniere Ergo Lift svolgono tremendamente bene il loro lavoro, offrendo stabilità alla parte bassa del display, e con la loro apertura rialzano leggermente il portatile donando stile al prodotto.

Viste le contenute dimensioni non potevamo pretendere molto dalle casse audio integrate nella zona sottostante del piccolo Asus ZenBook UX431F, infatti l’audio risulta essere sufficiente.

Purtroppo, e soprattutto sugli ultrabook per ovvie ragioni di spazio, non si riesce a trovare una soluzione accettabile che offra una buona qualità, abbinata a una potenza tale necessaria per godere di una buona esperienza.

Ovviamente in caso di ambiente silenzioso l’audio risulta congruo alle dimensioni, ma in ambienti aperti, o appena rumorosi è difficile distinguere un suono dall’altro.

Prestazioni Asus ZenBook UX431F

Il piccolo Asus ZenBook UX431F rientra in quella fascia di prodotti che puntano a svolgere in maniera fluida e veloce, tutte quelle operazioni che richiedono la presenza di un computer.

Il processore Quad Core Intel i7 8565U, viaggia ad una velocità di 1.8GHz, potenziabile a 4.6 GHz con Turbo Boost, ed è più che sufficiente a svolgere la maggior parte delle necessità lavorative quotidiane. Asus ZenBook UX431F ha 8 GB di memoria RAM che garantiscono una buona fluidità del sistema a patto di non sovraccaricare troppo i programmi aperti.

La scheda grafica presente all’interno è una piccola, ma performante Nvidia GeForce MX150 con 2GB di memoria RAM. Essa permette tuta una serie di piccoli lavoretti basici e anche un’accenno di videoediting a patto di mantenere il progetto non troppo lungo e una risoluzione di output massima del FullHD.

La memoria interna è affidata ad un’ottimo e veloce SSD M2 da 256 GB e il tutto è governato dall’onnipresente Windows 10 Home.

Tutte queste caratteristiche interne permettono un tranquillo svolgimento della routine lavorativa giornaliera, anche ludica, seppur in modalità molto blanda e con titoli assolutamente non esosi. Per questo motivo risparmiamo al piccolo ZenBook tutti i benchmark di natura grafica e ci concentriamo su quelli di natura produttiva.

Nei risultati di PCMARK 10 si può facilmente intuire che questo Asus ZenBook UX431F risulta estremamente versatile nell’utilizzo quotidiano grazie a una buona gestione globale delle proprie caratteristiche hardware; un risultato analogo lo otteniamo con UserBenchmark, è possibile visualizzare i risultati a questo link.

E’ possibile godere anche di un buon comparto multimediale a patto di utilizzare una cuffia esterna per l’audio e utilizzare l’ultrabook non sotto la luce diretta del sole.

Autonomia Asus ZenBook UX431F

Con una batteria integrata da 47 Wh l’autonomia di questo notebook ci permetterà di coprire una ampia parte della nostra giornata lavorativa.

Stiamo parlando di circa 3/4 ore di utilizzo a medio regime che si estendono fino a 7/8 per le riproduzione di contenuti multimediali. Valori buoni anche se leggermente distanti da quelli ufficiali di Asus, per raggiungere le 10 ore dichiarate probabilmente dovremo andare a ridurre drasticamente la luminosità e pertanto ridurre le prestazioni dello ZenBook

L’alimentatore è realizzato in un unico blocco, con un cavo molto lungo e risulta compatto e facile da trasportare. Con i suoi 65W di output sarà possibile ricaricare il notebook, in maniera completa, in circa due ore.

Conclusioni Asus ZenBook UX431F

Con questo ZenBook UX431F, Asus ha mostrato che è possibile realizzare un ultrabook completo, bello da vedere e facile da trasportare.

Con poco meno di 1,5 Kg di peso sarà possibile avere sempre a portata di mano questo piccolo computer pronto a svolgere tutte le missioni di lavoro quotidiane.

L’hardware risulta essere congruo al target per il quale è pensato questo Asus ZenBook UX431F e permette di essere sempre al passo con tutte quelle piccole attività che necessitano la nostra attenzione al di fuori dell’ufficio.

Potrebbe essere preso decisamente in considerazione anche da uno studente che cerca un compagno di lavoro con uno stile diverso dagli standard visti in commercio. Chiaramente non si presta a lavori particolari di rendering o editing tridimensionale, per quello ci sono altri prodotti, ma può risultare una valida alternativa ai classici del settore.

Per quanto riguarda il comparto audio e per lo schermo godono dei medesimi pregi e difetti.

L’audio risulta sufficiente per ambienti interni e, nonostante la partnership con Harman Kardon, pecca di qualità in ampi spazi rendendo quasi incomprensibile il suono a qualche metro di distanza.

Stesso discorso per quanto per quanto riguarda il display, all’interno i colori sono molto belli e gradevoli ma all’aria aperta, la bassa luminosità massima, lo penalizza molto costringendo l’utilizzatore a trovare una posizione riparata per poter vedere lo schermo.

In definitiva questo ultrabook risulta un’ottimo compagno di lavoro a patto di cercare la postazione perfetta, ossia con poca luce naturale, per evitare dei fastidiosi riflessi. Va preso in considderazione che un utilizzo esclusivo in ambienti interno andrebbe a incidere negativamente sulla natura del Asus ZenBook UX431F stesso, in quanto, pensato per essere trasportato facilmente ovunque sia richiesta la sua presenza.

Attenzione, non stiamo dicendo che sia un prodotto da scartare, anzi è un’ottimo ultrabook, ma per dovere di cronaca è necessario tenere in considerazione anche questi fattori che, per alcuni, potrebbero essere estremamente penalizzanti

Pro

  • Molto bello esteticamente
  • Leggero e facilmente trasportabile
  • Bellissimo schermo ma ...

Contro

  • Schermo e tastiera insufficienti all'aperto
  • Audio non brillante

Volete valutare qualche alternativa? Ecco qui il link alla nostra guida migliori notebook dove troverete sicuramente il portatile perfetto per voi.

Offerte Asus ZenBook UX431F

La ricerca della migliore offerta online è sempre stata un punto focale per lo staff di Techzilla.it. Spesso e volentieri riusciamo a trovare il giusto prezzo per tutti gli oggetti che recensiamo e anche per questo Asus ZenBook UX431F abbiamo l’offerta giusta per voi.

ASUS Zenbook 13 UX334FLC-A4189T, Notebook con Monitor 13,3" FHD Glossy, ScreenPad 2.0 FHD, Intel Core i7-10510U, RAM 16GB, Grafica NVIDIA GeForce MX250, 512GB SSD PCIE 3.0, Windows 10 Home, Blu notte

Galleria Asus ZenBook UX431F

I nostri voti

Design9
Prestazioni7.5
Schermo7
Multimedia7
Autonomia8
Rapporto qualità/prezzo8
Voto finale7.8

Gelataio, Tech-Blogger e gamer.
Datemi mouse e tastiera e ve ne farò vedere delle belle!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.