ASUS ZenFone Max – Lo smartphone immortale

L'autonomia è uno dei problemi maggiori degli smartphone di oggi, per questo ASUS lancia ZenFone Max, uno smartphone che dovrebbe essere "mai scarico".

 

ASUS amplia la sua già fornitissima gamma di ZenFone con un ulteriore modello, pubblicizzato come uno smartphone dall’autonomia infinita: parliamo dell’ASUS ZenFone Max.
La caratteristica principale di questo device è proprio l’immensa batteria da 5000mAh, che in combinazione con un processore poco esoso e un display “solo HD”, dovrebbe assicurare un’autonomia decisamente sopra la media. Ma sarà davvero così?

Offerte

ASUS ZenFone Max M2
Foto ASUS ZenFone Max M2

Scheda tecnica

Sistema OperativoAndroid
Versione Sistema OperativoAndroid 5.0 ZenUI 2.0 Lollipop
Peso202 grammi
CPUQualcomm Snapdragon 410 MSM8916 Cortex-A53 1.2 GHz Quad Core
GPUAdreno 306
RAM (GB)2 GB
Memoria interna (GB)16 GB
Pollici Display5.5
Risoluzione Display720 x 1280 pixel
Tipologia DisplayIPS LCD Touchscreen Capacitivo Multitouch colori 16 milioni Gorilla Glass 4
Megapixel Fotocamera13
Capacita batteria (mAh)5000

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Asus ZenFone Max.

Videorecensione

Primo contatto

La scatola in cui ci viene fornito questo ZenFone Max è quella già vista su altri modelli della famiglia ASUS, con qualche accenno alle caratteristiche sui lati. All’interno troviamo:

– lo ZenFone Max,
– un cavo OTG per usare lo smartphone anche come power bank d’emergenza,
– un caricatore da parete con output ad 1A,
– un cavo USB-microUSB,
– auricolari in-ear con gommini di ricambio,
– manualistica

Per quanto riguarda la dotazione un unico appunto va fatto per il caricatore da solo 1A, che ricaricherà tutti i 5000mAh in tempi lunghissimi, attorno alle 5h. Il mio consiglio è di utilizzare un caricatore con output maggiore per dimezzare questo tempo.

Asus-Zenfone-Max-51

Preso in mano il dispositivo, le prime sensazioni sono molto buone. Si tratta di un phablet in pieno stile ASUS, interamente in plastica ma solido, con le stesse linee già viste su ZenFone 2, Laser e Selfie; la differenza più lampante con i precedenti modelli risiede nella nuova back cover con una finitura simil-pelle e nei tasti volume e power spostati sul lato destro, in una posizione più standard rispetto al passato. Molto bella la trama a cerchi concentrici sui pulsanti, che dona una sensazione molto piacevole al tatto.

Le dimensioni sono generose, ma non troppo se pensiamo che all’interno del dispositivo giace una batteria da 5000mAh: le dimensioni di 155 x 77.5 x 10.55 mm e il peso di 202 grammi sono un compromesso più che accettabile per chi preferisce “la sostanza”.

Come su tutta la gamma ZenFone, i tasti anteriori back, home e multitasking non sono retroilluminati ma solo riflettenti: al buio sarà difficile trovarli.
Non mancano i vari sensori di luminosità e prossimità, con l’aggiunta di un minuscolo LED di notifica accanto alla griglia dell’altoparlante.

Asus-Zenfone-Max-33

La back cover in simil-pelle è piacevole, aumenta il grip su un dispositivo altrimenti molto difficile da maneggiare ed è removibile: sarà così possibile accedere al vano della batteria (non removibile) oltre che agli ingressi per la microSD (fino a 64GB) e per le due microSIM (si tratta di uno smartphone dual-SIM)

Display

Il display di questo ASUS ZenFone Max è una buona unità: si tratta di un pannello da 5.5 pollici IPS HD 1280×720, con un valore di 267ppi.
Di certo non si tratta di uno dei display migliori sul mercato ma non è nemmeno da bocciare. La definizione è buona e la differenza con un FullHD non è così netta come pensavo. I colori sono ben calibrati e i testi si leggono senza grossi problemi.
Si può anche modificare la resa dei colori del display manualmente, oppure attraverso 3 modalità preimpostate.

Asus-Zenfone-Max

La luminosità massima non è elevatissima, così come il livello minimo è sempre un po’ alto per un utilizzo notturno. Tranne che a questi estremi, il sensore di luminosità si adatta prontamente alle condizioni, anche se regola la luminosità sempre uno o due livelli meno di quanto vorrei. Sotto il sole inoltre si fa un po’ di fatica.

Asus-Zenfone-Max-46

Molto buoni gli angoli di visione, con il classico punto debole in un’inclinazione diagonale dove i neri diventano grigi, ma è un limite classico di tutti gli IPS.
Anche il vetro che ricopre il display è molto piacevole (si tratta di un Gorilla Glass 4), forse trattiene un po’ le ditate ma risulta abbastanza scorrevole e con un ottimo feedback al tocco. Meno piacevole il feedback della vibrazione, troppo forte, quasi un terremoto e spesso fastidioso.
Ottima la fruizione multimediale, grazie alle dimensioni generose e alla risoluzione HD.

Hardware

Questo ASUS ZenFone Max propone un hardware di fascia medio-bassa con la chicca che risiede però nella batteria: troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 410 @ 1.2GHz a 64bit, GPU Adreno 306, 2GB di RAM, 16GB di memoria interna espandibile via microSD e l’immensa batteria da 5000mAh. Supporta la connettività LTE fino a 150Mbps e il Bluetooth 4.0, mentre manca all’appello il chip NFC.

Asus-Zenfone-Max

ASUS ha scelto un hardware modesto ma di sicura affidabilità, con prestazioni tutto sommato buone e una discreta fluidità nell’utilizzo quotidiano.
Sotto stress è possibile notare qualche lag e in casi estremi qualche blocco (nel multitasking con tante app aperte), forse anche a causa della pesantezza del software ASUS, ma in generale lo smartphone si comporta molto bene in quasi ogni situazione.
I giochi girano bene, ma con qualche titolo 3D i rallentamenti potrebbero influire sull’esperienza videoludica, non prendetelo se volete giocare con titoli graficamente pesanti.

ZenFone Max è è un dispositivo sempre freddo, non mi è mai capitato alcun fenomeno di surriscaldamento. È possibile sentire solo un po’ di tepore dalla zona della fotocamera posteriore in caso di operazioni molto pesanti e in contemporanea, come durante la primissima configurazione.

Asus-Zenfone-Max

Buona la parte telefonica, con una buona qualità sia dalla capsula auricolare che in vivavoce.
Purtroppo non ho potuto provare le velocità LTE massime di questo ZenFone Max, in quanto nel mio paese, nonostante il logo 4G accanto al segnale, le velocità di TIM si fermano a 12Mbit/s in download e 6Mbit/s in upload. Sono sicuro che in presenza di reti migliori il risultato possa migliorare di molto.

Capitolo a parte l’autonomia: grazie ai 5000mAh di batteria, ASUS ZenFone Max è lo smartphone con la maggiore autonomia che io abbia mai provato. Durante il periodo di prova mi è sembrato di essere tornato indietro nel tempo, al periodo in cui i cellulari duravano giorni, non ore.

Asus-Zenfone-Max

Sentite un po’: con un utilizzo pesantissimo, al massimo delle mie possibilità, sempre in 4G, con giochi, tethering, notifiche push e cambi cella durante un viaggio di 3 ore, dopo 15 ore di utilizzo e più di 8 ore di schermo acceso, lo ZenFone Max segnava ancora il 35% di carica residua. Incredibile. Immortale.
Nelle giornate stress ma “normali”, lo smartphone può durare tranquillamente 2 giorni, con utilizzo blando e sotto WiFi qualcuno potrebbe arrivare a 4 giorni. Non c’è nient’altro da aggiungere: impossibile scaricarlo in un giorno, assolutamente impensabile.

Software

Abbiamo già avuto modo di esaminare da vicino la ZenUI di ASUS sugli Zenfone precedentemente testati, e da allora i cambiamenti sono stati pochi.
ASUS monta su questo ZenFone Max il sistema operativo Android fermo alla 5.0.2 Lollipop, personalizzando pesantemente l’interfaccia con la sua ZenUI.
Esteticamente non mi reputo un fan di questa ZenUI, che comunque può essere personalizzata attraverso dei temi. La maggior parte sono bruttini, ma ce ne sono alcuni che potrebbero soddisfare le esigenze di tutti.

Asus-Zenfone-Max

In home potremo scegliere una visualizzazione standard, con app drawer e poche applicazioni nella schermata principale, oppure potremo optare per una visualizzazione simil-iOS, senza app drawer e con tutte le applicazioni nella home.
Ci sono davvero tante applicazioni aggiuntive marchiate ASUS, forse anche troppe: se da un lato ci si può sentire sommersi da applicazioni semi-sconosciute per chi è nuovo nel mondo Asus, dall’altro si ha a che fare con un dispositivo a cui non manca nulla: c’è un ottimo file manager, c’è un’applicazione per le note, c’è un’app per il backup dei dati, c’è un utile tool per la gestione delle prestazioni, ecc.

Inoltre ASUS ha deciso di organizzare in maniera del tutto automatica le applicazioni in cartelle smart: se installeremo Airbnb questa andrà nella cartella viaggi, se installeremo Instagram questa andrà nella cartella social, e così via. Per alcuni può essere un po’ confusionario all’inizio, ma una volta memorizzato il posizionamento delle icone sarà molto più veloce accedere alle nostre app.

Tanta roba, forse troppa

Presenti gestures a schermo spento molto utili, come il doppio tap per risvegliare il display. Carina la possibilità di accedere velocemente alla fotocamera posteriore disegnando una C (che sta per Camera) o a quella anteriore disegnando una S (che sta per Selfie).
Da menzionare il fatto che anche acquistando uno ZenFone Max, avremo ben 100GB di spazio gratuito su Google Drive per 2 anni. Un plus certamente apprezzato.

Il launcher è semplice nell’utilizzo, ma si dimostra full-optional nelle funzioni: basterà fare uno swipe verso l’alto per accedere ad un menù di personalizzazione della schermata veramente completo. Widget, temi, effetti di scorrimento, sfondi, modifica font, sono solo alcune delle possibilità messe a disposizione da questa ZenUI.
Apprezzata la possibilità di rimpicciolire la schermata tramite la scorciatoia in tendina “Funzionamento ad una mano”, essenziale per un dispositivo di queste dimensioni.

Fotocamera e multimedialità

ASUS ZenFone Max sulla carta si presenta come uno smartphone dotato di un’ottima dotazione multimediale: troviamo posteriormente un sensore Toshiba da 13 megapixel, con autofocus, doppio flash LED, apertura f2.0 e laser autofocus; sulla parte frontale troviamo invece una 5 megapixel grandangolare da 85°.

Asus-Zenfone-Max

I risultati sono niente male per un dispositivo di fascia medio-bassa: con tanta luce le foto sono molto buone, con buoni colori e un’ottima resa generale. Il fuoco è immediato e sempre azzeccato, la risoluzione buona e i dettagli discreti. Dico discreti perché zoomando le foto che a primo sguardo sembrano ottime, ad un secondo sguardo più attento risultano leggermente impastate. Niente di grave, sia chiaro, ma in alcuni scatti però sembra esserci una leggera patina di rumore, anche in scene molto luminose.
Di notte la situazione peggiora: se la messa a fuoco rimane sempre precisa grazie al laser autofocus, la resa dell’immagine peggiora con rumore molto visibile e dettagli praticamente inesistenti. La mancanza dell’OIS in questo senso si fa sentire. Presente la modalità Luce Bassa che aiuta un po’ ma costringe ad una risoluzione di soli 3 megapixel.
La fotocamera frontale è buona, grazie al riconoscimento del viso i selfie saranno sempre di buona qualità.

Asus-Zenfone-Max

Ottimo il software fotografico pensato da ASUS con tante (o troppe?) modalità preimpostate, modalità manuale, filtri e ritocchi in realtime in modalità selfie. Rivedibile la velocità di scatto, troppo lenta, ma soprattutto il tempo d’attesa tra una foto e un’altra, a volte quei due secondi di troppo possono far perdere il momento giusto.
Discreti i video in FullHD, con una buona definizione e un audio sufficiente. Manca la stabilizzazione ottica, ma il risultato finale resta comunque più che sufficiente.
In ambito multimediale, questo ASUS ZenFone Max digerisce senza patemi tutti i video fino alla risoluzione FullHD, subito aperti e perfettamente riprodotti.
Lo speaker posteriore ha una buona resa ma è posizionato in maniera tale da risultare completamente tappato se poggiato su superfici morbide. Il volume è nella norma, mancano un po’ di bassi ma non mi aspettavo di meglio.
Nessun problema per la riproduzione tramite cuffie, con un volume elevato e una qualità sonora decisamente migliore.

Conclusioni

ASUS continua la sua campagna di popolamento della famiglia ZenFone: questo ZenFone Max sicuramente non sarà il migliore ma ha sicuramente un senso, o almeno un suo obiettivo dichiarato.
È uno smartphone per chi è pronto a sacrificare potenza, dimensioni e fotocamera (ma nemmeno troppo) pur di avere un dispositivo sempre carico. E secondo me questo target di persone non è così limitato.

Asus-Zenfone-Max-40

Viene proposto a 249€ di listino ma si può trovare facilmente sotto i 200€, un prezzo onesto seppur non conveniente per l’hardware, che diventa molto buono se contiamo l’aspetto autonomia. Sicuramente è ingombrante – tuttavia mi sarei aspettato di peggio con una batteria simile – ma non ha vere e proprie mancanze.
Se l’unico aspetto dove non volete scendere a compromessi è l’autonomia, questo ASUS ZenFone Max è lo smartphone che fa per voi.

Galleria

 

Pro

  • Autonomia infinita
  • Buona ergonomia
  • Espansione di memoria
  • Batteria removibile

Contro

  • Rallentamenti sotto stress
  • Peso importante
  • Sensore di luminosità mal calibrato

Asus ZenFone Max

Vai alla scheda tecnica
Asus ZenFone Max
  • Display:5.5
  • CPU:Qualcomm Snapdragon 410 MSM8916 Cortex-A53 1.2 GHz Quad Core
  • RAM:2 GB
  • Memoria Interna:16 GB Espandibile
  • Fotocamera:13Mp
  • Sistema Operativo:Android 5.0 ZenUI 2.0 Lollipop
Asus ZenFone Max Smartphone, Schermo da 5.5" HD, 16 GB, RAM 2 GB, Dual SIM, Nero [Italia]
Foto Asus ZenFone Max Smartphone, Schermo da 5.5" HD, 16 GB, RAM 2 GB, Dual SIM, Nero [Italia]

I nostri voti

Desing ed ergonomia7.6
Materiali e costruzione7.9
Display7.9
Prestazioni7.2
Autonomia10
Software ed ottimizzazione7.3
Fotocamera e multimedialità7.3
Rapporto qualità-prezzo7.5
Voto finale7.8

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tony Castano
Classe 90, da sempre appassionato a tutto ciò che è tecnologico. Ama gli sport e guardare telefilm fino a tarda notte. Nel tempo libero si diletta nella fotografia e nel montaggio video, oltre a provare a nascondere il suo accento terrone senza grossi risultati.

Commenti recenti

Ti potrebbe interessareRELATED
Consigliati per te