Viviamo in un periodo in cui ogni cosa intorno a noi sta diventando “hi-tech” e con l’avvento dell’ Internet Of Things anche gli oggetti che fino a qualche anno fa ci sembravano innocui oggi possono dialogare su internet. Anche il mondo dei computer sta rapidamente evolvendo e con l’aprirsi di nuove tecnologia e opportunità anche le minacce che il web nasconde diventano sempre più sofisticate, al punto tale che è utopistico parlare di una vera protezione dalle insidie di internet.

Tra queste la sicurezza e la privacy dei nostri dati sta diventando un fattore sempre più allarmante anche in vista dei recenti avvenimenti degli USA come il controllo da parte di enti come NSA che *teoricamente* potrebbero conoscere vulnerabilità software o intercettare qualsiasi tipo di informazione che condividiamo online. Per questo motivo in questo ultimo periodo le VPN stanno tornando sotto i riflettori e tra queste troviamo Phantom VPN, la soluzione di Avira. Ma iniziamo con ordine, capendo prima cosa è una VPN e perchè è utile.

Cosa è una VPN

VPN è l’acronimo di Virtual Private Network o semplicemente rete virtuale privata. Questa permette di configurare una connessione che non arriva direttamente al servizio che stiamo richiedendo ma viene mascherata nascondendo il nostro indirizzo IP e crittografando la comunicazione ,rendendo più sicura le nostre operazioni da hacker o altre minacce web.

Una VPN è utile per non lasciare tracce onlineViene quindi creato un “tunnel” virtuale dove la nostra connessione “rimbalza” attraverso i server del fornitore della VPN ( in questo caso Avira ) criptandolo con lo standard web HTTPS. In particolare questo ci permette di aggiungere un altro strato di sicurezza alla nostra attività online, sia che sia per scrivere su Facebook che per effettuare operazioni bancarie o semplicemente per navigare in modo sicuro tramite hotspot pubblici come quello degli aeroporti che sono un terreno fertile per queste minacce. Si tratta di reti dove normalmente chiunque potrebbe spiare quali siti stiamo visitando o le password che inseriamo in alcuni portali che non usano HTTPS.

Addio limitazioni geografiche e profilazione pubblicitaria

Una VPN non risulta utile solo per proteggere le nostre transazioni ma anche per evitare tutte le problematiche che derivano dal fatto di navigare con una connessione “in chiaro”. Un paio di esempi? Per prima cosa tramite il nostro IP è possibile risalire in modo univoco alla città di provenienza della connessione e di conseguenza al paese. Alcun iservizi limitano infatti il loro utilizzo solo in alcune aree geografiche. Grazie ad una VPN potremo far credere al server che siamo situati in un altro paese, evitando tali restrizioni.

Un altra minaccia che spesso sottovalutiamo è che ogni sito web o servizio che utilizziamo tiene traccia del nostro comportamento. Se visitiamo un prodotto su un e-shop ad esempio, il sito saprà per quanto tempo hai cercato quel prodotto, se eri intenzionato a metterlo nel carrello e di conseguenza ti fornirà raccomandazioni su prodotti simili. Ma questo è solo l’esempio più “legittimo” di questa profilazione web, che spesso utilizza componenti web come i cookie per tenere traccia delle nostre visite sui siti web che visitiamo. Grazie ad una VPN potremo navigare senza dover far sapere le nostre preferenze di navigazione.

Avira Phantom VPN

Oltre alle soluzioni più conosciute come Avira Antivirus e Internet Security, possiamo trovare anche Phantom VPN, la nuova soluzione di Avira per navigare in pieno anonimato. Uno degli aspetti che permette ad Avira di distinguersi dalla concorrenza degli altri provider VPN è la possibilità di poter connettere tutti i dispositivi che desiderate. Coloro che diventeranno dei clienti premium potranno godere di banda illimitata e supporto tecnico per tutte le loro problematiche sul servizio.

Funzionalità di Phantom VPN

  • Navigazione anonima – Modifica il tuo indirizzo IP
  • Crittografia sicura – Protegge le comunicazioni private
  • Contenuti sbloccati – Ti consente di guardare le tue trasmissioni preferite ovunque ti trovi
  • VPN veloce – Viene eseguita automaticamente in background
  • Nessun registro – Avira non monitora i siti web visitati
  • Semplice da usare – Attivata. Disattivata. Attivata. Disattivata. Tutto qui.
  • Connessioni simultanee – Connetti tutti i dispositivi che desideri
  • Prevenzione delle fughe del DNS – Supporta i protocolli IP v4 e v6
  • Posizioni server – Connettiti da uno qualsiasi dei nostri server presenti in 20 paesi

Phantom VN è infatti disponibile per sistemi desktop Windows e Mac ma anche per smartphone Android e iOS e possiamo trovare due piani di abbonamento:

  • Gratuito – permette 5GB di traffico web tramite VPN al mese ( non necessita di registrazione )
  • Premium – permette di navigare in modo illimitato tramite la VPN di Avira 60€/ anno

Nota: il traffico mensile gratuito passa da 500MB a 1GB se effettuiamo la registrazione gratuita.

E’ possibile provare Avira Phantom VPN Premium gratuitamente per un mese con tutte le funzionalità avanzate.

Scarica Avira Phantom VPN – GRATIS!

Installazione Avira Phantom VPN

L’installazione di Avira Phantom VPN è estremamente semplice, basterà infatti scaricare la versione gratuita dal sito ufficiale Avira ed installarla sul nostro dispositivo. Nel caso stiamo utilizzando un dispositivo Android o iOS basterà fare il download dal rispettivo market.

Come abbiamo detto prima la versione gratuita ci permetterà di navigare fino a 500MB al mese tramite Phantom VPN oppure fino a 1GB al mese se utilizziamo la registrazione gratuita.

Così come tutti gli altri prodotti Avira anche Phantom VPN si interfaccia con Avira Connect e la Dashboard online che permette di avere sotto controllo tutti i nostri abbonamenti ai prodotti Avira, oltre a ricevere informazioni e aggiornamenti delle nostre applicazioni al fine di minimizzare i rischi di sicurezza ed avere tutto a portata di mano.

La nuova interfaccia di Avira Connect ( disponibile in Beta per tutti ) ha un’interfaccia più semplice ed è strutturata in modo più user-friendly rispetto alla versione precedente e dobbiamo ammettere che ci siamo trovati veramente bene. Basteranno pochi click per avere a portata di mouse la panoramica dei nostri prodotti e servizi avita come il Localizzatore Famigliare e tutta la suite Avira.

Privacy

Tutti i dati che trasmettiamo saranno quindi trasferiti attraverso la VPN sicura di Avira, che non terrà traccia di alcun log della nostra attività al fine di mantenere il completo anonimato per l’utente. C’è da dire che per rispettare il limite di 500MB/1GB di traffico mensile senza alcun tipo di registrazione Avira probabilmente terrà traccia delle sessioni del nostro PC/IP al fine di poter gestire il traffico gratuito a nostra disposizione.

I dati raccolti sono memorizzati nei server all’interno dell’Unione Europea, anche se si legge che server di backup negli stati Uniti siano possibili al fine di preservare le funzionalità e la salvaguardia dei dati. Avira ha inoltre superato i nostri test di DNS-leaking infatti utilizza infine dei propri DNS garantendo ulteriormente la protezione dei dati che viaggiano attraverso Phantom VPN.

Configurazione ed Utilizzo

Il pannello di controllo di Avira Phantom VPN è estremamente semplice e permette di navigare in anonimato con un semplice tasto senza troppe configurazioni avanzate. Basterà premere il pulsante “Connetti” ed il gioco è fatto: in pochi secondi tutto il nostro traffico dati sarà protetto attraverso Avira Phantom VPN, infatti sarà il programma a gestire tutte le operazioni necessarie senza alcun intervento extra di configurazione da parte dell’utente: alcune VPN necessitano infatti di tediose modifiche al sistema come ad esempio alla scheda di rete per la configurazione della VPN, ma non nel caso di Phantom VPN di Avira.

Le funzioni Premium, oltre alla possibilità di navigare senza limiti di traffico, sono la possibilità di proteggere anche le reti Wi-Fi non sicure e la possibilità di attivare un “kill switch” che interrompe tutto il traffico nel caso la VPN si interrompa, come nel caso di una minaccia web o un malfunzionamento del servizio. In questo modo non rischieremo di navigare in modalità non protetta senza che ce ne rendiamo conto.

L’utilizzo e la configurazione per iOS e Android è praticamente identica per questo non approfondiremo troppo questo aspetto in quanto l’utilizzo e le funzionalità sono le medesime.

L’altro lato della medaglia di questa estrema semplicità è proprio la mancanza di opzioni per più esperti, infatti sarà possibile selezionare solamente la posizione virtuale che vogliamo adoperare tra la lista dei nodi disponibili in Phantom VPN. Anche l’opzione “Invia dati di diagnostica”, per quanto innocua, sarebbe meglio lasciarla disattivata in quanto non è esplicito i dati che vengono raccolti al fine di migliorare il servizio, nonostante quasi sempre non includono dati personali di utilizzo.

Performance

Proprio per la natura stessa del funzionamento di una VPN, le performance di rete in alcuni casi possono oscillare. Non connettendosi più direttamente al server che stiamo richiedendo ma facendo “rimbalzare” la connessione al fine di proteggerla è normale avere un sensibile degrado delle perfomance di rete ma la vera domanda è: quanto influisce in termini di latenza ( lag ) l’utilizzo di una VPN?

La risposta che vi proponiamo non è ovviamente univoca in quanto vi sono tante variabili che entrano in gioco, in primis la velocità della nostra connessione “standard” ed il paese che abbiamo scelto per fare il tunnelling della nostra connessione. Abbiamo testato i 5 principali nodi vicino all’Italia proposti da Phantom VPN e possiamo constatare che le performance sono superiori alla media di prodotti analoghi. Nello specifico:

  • La latenza è aumentata di circa il 30%
  • La velocità di download si è ridotta di circa il 15% rispetto alla velocità senza VPN
  • La velocità di upload è salita di circa il  28%

misurazioni effettuate con strumenti di diagnostica di rete, speedtest.net, navigazione su siti di streaming e gaming con titoli in tempo reale quali LoL,CSGO, prodotti Blizzard 

Tuttavia con una buona connessione questi valori sono più che accettabili e non hanno intaccato la nostra esperienza di navigazione online. Anche nel caso di videogiochi l’aumento di latenza non è stato così grave da sacrificare il gameplay.

Conclusioni

Avira Phantom VPN permette di navigare gratuitamente in anonimato fino ad 1GB al mesePhantom VPN è una soluzione estremamente facile da utilizzare e garantisce un’ottimo strato aggiuntivo di protezione, lasciandoci più tranquilli di navigare online, fare acquisti, operazioni bancarie e navigare tutti quei siti che oramai sono infestati da minacce per la privacy. Il prezzo annuale (60€/anno o 7,90€/mese ) è forse superiore alla media di altri servizi VPN ma spesso Avira propone sconti interessanti che potrebbero incentivare la decisione.

Inoltre l’ecosistema Avira è oramai ben strutturato e se abbiamo già altri programmi della suite Avira, Phantom VPN si integrerà alla perfezione. Inoltre anche per ambienti Android e iOS è un’ottima soluzione, rapida ed efficace e se siamo in grado di sopravvivere con una VPN gratuita da 1GB al mese senza abbonamento è forse tra le migliori VPN gratuite. Le performance sono sopra la media della concorrenza e la facilità di utilizzo è sicuramente il suo punto forte. Allo stesso tempo gli utenti più esperti la potrebbero trovare anche troppo limitata in quanto non fornisce configurazioni manuali aggiuntive e statistiche di utilizzo. Se volete provare una VPN gratutia per Windows, Mac Os, iOs e Android date uno sguardo ad Avira Phantom VPN dal pulsante qui sotto per provarla personalmente.

Scarica Avira Phantom VPN – GRATIS!

Pro

  • Gratuita fino ad 1GB
  • Disponibile per Wiindows/Mac OS/Android/ iOS
  • Facile da utilizzare
  • Buone performance e Privacy

Contro

  • Poche opzioni avanzate
  • Prezzo sopra la media

si ringrazia l’ufficio stampa Avira per la prova della versione Premium


Partecipa alla discussione