Partendo dal presupposto che il nuovo sistema operativo BlackBerry sia nato da poco, il vero grande limite di questo OS è il parco applicazioni, davvero inadeguato e con un irrilevante margine di sviluppo. La società aveva cercato di tamponare questa grande mancanza, permettendo agli utenti di installare i file apk delle applicazioni Android. Ora però BlackBerry sembra aver trovato un’ altra soluzione, visto probabilmente il complicato processo di installazione dei file apk e la non eccelsa fluidità delle stesse app: Amazon fornirà il proprio Store dal prossimo autunno, in concomitanza con l’ uscita della piattaforma BlackBerry 10.3.

BlackBerry: ecco lo Store di Amazon

L’ ex Rim, dopo la divulgazione della notizia, ha affermato che lavorerà a stretto contatto con il gigante dell’ e-commerce, in modo da garantire la completa fruizione da parte degli utenti di tutte le applicazioni dell’ Amazon Store, compresi i vari servizi, come ad esempio gli Amazon Coins. Questo significa che presto gli utenti BlackBerry potranno avere accesso alle oltre 200 mila applicazioni dello Store di Amazon. Certo, nulla a che vedere con i numeri del Play Store, ma comunque questa notizia potrà ridare nuova linfa, nuova visibilità al marchio BlackBerry, il quale da diverso tempo ormai assiste alla perdita di molti utenti, siano essi privati o aziende, attratti da altre piattaforme.

Via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: