I problemi di BlackBerry erano iniziati lo scorso Giugno, quando l’azienda aveva annunciato una perdita di 84 milioni di dollari. Il successivo trimestre fiscale si è chiuso con ben 965 milioni di dollari in negativo e questo è dovuto anche alle scarse vendite del nuovo Blackberry Z10.

Da quel momento Blackberry ha cercato un partner per investire nell’azienda sin da quando i problemi finanziari sono divenuti tangibili, tanto che la commissione interna aveva spinto per chiudere un accordo veloce entro la fine dell’anno. Alla fine di Settembre il destino di Blackberry sembrava affidato all’accordo con il consorzio guidato da Fairfax Financial Holdings per 4,7 miliardi di dollari.

Tuttavia la speranza non è durata molto, in quanto Fairfax non è stata in grado di assicurare il denaro in quanto le banche non hanno creduto nel salvataggio di Blackberry. Invece Firefax e gli altri investitori hanno proseguito offrendo 1 miliardo di dollari con il CEO Thorsten Heins che viene rimpiazzato da John S. Chen fino a quando l’azienda non si risolleverà. Nello specifico Chen ha un’esperienza consolidata nel salvare aziende sull’orlo del fallimento ed è per questo che è stato messo a capo ai vertici. Se tutto andrà come previsto si sposterà anche alla commissione diventando la figura più importante di Blackberry. Che ci sia ancora una chance di salvare Blackberry? Via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome