Galileo, il sistema globale di navigazione satellitare sviluppato dall’Unione Europea, entrerà nella fase di “Initial Services” entro la fine del 2016, e Aquaris X5 Plus sarà il primo smartphone europeo ad integrarlo.

Galileo è il sistema globale europeo per la navigazione satellitare, che garantirà agli utenti un sistema satellitare europeo indipendente e controllato da autorità civili. Galileo offrirà interoperabilità con GPS e GLONASS, gli altri due sistemi globali di navigazione satellitare. Dopo anni di sviluppo, alla fine del 2016, Galileo comincerà ad offrire il proprio servizio grazie ai 14 satelliti in orbita e, nel 2020, il sistema dei satelliti sarà completo, con 30 satelliti operativi.

Uno dei punti di forza di Galileo è l’estrema precisione di localizzazione che migliora quella ottenuta solamente con GPS o GLONASS. L’integrazione dei satelliti Galileo offrirà agli utenti un posizionamento più preciso e più rapido; elemento utilissimo in ambienti urbani, dove la combinazione di strade strette ed edifici alti può ridurne la precisione.

Aquaris X5 Plus, il dispositivo che porterà Galileo agli utenti Galileo “Initial Services” verranno rilasciati nell’ultimo trimestre del 2016 e Aquaris X5 Plus di BQ sarà il primo smartphone europeo compatibile con tale sistema. Durante il processo di sviluppo e integrazione, BQ ha lavorato in stretta collaborazione con la GSA e con Qualcomm Technologies, Inc, una consociata di Qualcomm Incorporated, per la prossima generazione di smartphone, come già annunciato dall’azienda tecnologica spagnola.

Aquaris X5 Plus, che potrà essere acquistato a partire dal 14 luglio per 299,9€, si distingue per il disegno metallico e leggero. Dispone di una batteria di 3.200 mAh, un processore Qualcomm Snapdragon 652 octa core fino a 1,8 GHz e un processore grafico Qualcomm AdrenoTM 510 fino a 550 MHz. Include una fotocamera posteriore da 16 MP, sensore Sony IMX298, f/2,0, Dual tone flash, autofocus a rilevamento di fase (PDAF, phase detection autofocus), nonché una fotocamera frontale con sensore Sony IMX219 e 8 MP. Inoltre, integra lettore di impronte digitali e connettività NFC.

BQ Aquaris X5 Plus

Per noi è un privilegio essere tra i primi al mondo ad offrire il sistema Galileo. È motivo di orgoglio che il sistema di navigazione europeo sia disponibile anche in un dispositivo europeo, dimostrando che l’Europa è leader nello sviluppo della tecnologia.

Rodrigo del Prado, Vicedirettore generale di BQ

I servizi basati sulla localizzazione (LBS, Location Based Service) sono, indubbiamente, il segmento di mercato più grande del GNSS (global navigation satellite system – sistema satellitare globale di navigazione), sia in termini di numero di dispositivi sia in volume di affari, e pertanto un obiettivo strategico per la GSA. Siamo lieti di vedere come Galileo stia decollando nel mercato degli smartphone.

Carlo des Dorides, Direttore esecutivo della GSA

La chiave del successo di Galileo è assicurarci della sua integrazione in questo tipo di dispositivi ed è un piacere che uno dei primi ad incorporarlo sia un’impresa europea.

Gian Gherardo Calini, Responsabile Market Development della GSA

E’ stato un piacere lavorare con BQ e la GSA su Aquaris X5 Plus, Galileo rappresenta una pietra miliare nello sviluppo dei nuovi dispositivi mobili. La precisione, l’accuratezza e la velocità di localizzazione della posizione è uno dei fattori più importanti nella telefonia mobile. Inoltre, gli utenti non solo potranno usufruire di questa funzionalità, ma anche di una grande varietà di funzioni abilitate dal processore Qualcomm Snapdragon 652.

Roberto Di Pietro, Vice Presidente Business Development di Qualcomm Technologies, Inc

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: