Caos a Deponia è terzo capitolo della trilogia Deponia, ma in realtà è il secondo che è arrivato in Italia completamente tradotto e doppiato grazie a FX Interactive. E’ un gioco che comunque potrà essere giocato singolarmente senza ripercorrere i predenti, perché la trama verrà ricordata da un breve filmato del gioco stesso.

Al contrario di molti sequel, con Caos a Deponia ci troviamo difronte a un gioco completo con un finale degno di essere chiamato tale e con una trama che risulta essere completa, coinvolgente e appassionante con sempre un tono di Humor tipico di questa saga di punta e clicca. Non è poi da tralasciare il fatto che viene proposto a soli 19,90€ da FX Interactive in Italia.

 Caos a Deponia

Come si presenta

Il gioco parte con un tutorial che fa un po’ ironia su sé stesso e gioca sulla memoria del giocatore sulla base del capitolo precedente. Il tutorial si può comunque saltare molto facilmente in questo modo gli utenti già dentro la saga possono risparmiare un po’ di tempo.

Si fa quindi un breve rewind sull’avventura precedente, sempre in grande atmosfera ironica e con un doppiaggio di alto livello che qui si fa molto sentire. Molti giochi di fascia ben più alta non possono vantare di tale livello tecnico per le voci e la traduzione.

 Caos a Deponia

Tecnica e Grafica

La grafica potrebbe risultare ai più molto semplice, invece è una sinfonia di colori tra i più svariati che la rendono molto gradevole su qualunque schermo. C’è da ammettere però che la grafica risulta abbastanza piatta ma questo lo rende meno pesante e eseguibile su qualsiasi PC.

Il gioco utilizza le librerie Open GL, e ed è riuscito a non avere mai cali di framerate (sempre sui 60fps eccetto nei filmati a 25fps). I requisiti minimi sono molto accessibili e in generale la grafica può risultare di gran lunga preferibile a un videogiochi in 3D con gli ultimi motori grafici, ma con delle texture a bassa risoluzione.

 Caos a Deponia

La Storia

La storia di  Caos a Deponia vede come protagonista Rufus, che abbiamo già visto nei vari Screenshot un personaggio molto imbranato e che ci regalerà ore di divertimento. Rufus ha da combattere contro gli Organon, un’associazione che tenta di distruggere Deponia, l’isola abitata dal nostro protagonista.

Sin da subito Rufus dovrà già da subito “combattere” con le tre personalità di Gal, una sorta di Androide precipitato dal mondo di Elysium, il suo aiuto sarà infatti indispensabile nella ribellione. Rufus dovrà quindi corteggiarla per avere il consenso da lei per l’operazione di riparazione.

 Caos a Deponia

Ma non è finita qui, Rufus dovrà anche vedersela in risse, con dei morti, in incontri molto molto spiacevoli e di persone che mai avrebbe voluto o sperato di incontrare. Caos a Deponia è quindi sì un’avventura umoristica ma anche un po’ imprevedibile e con un pizzico di azione.

Requisiti Minimi

  • Windows® XP (SP3) / Vista (SP1) / 7 / 8
  • Pentium® 4 2,5 GHz
  • 2 GB di memoria RAM
  • 4,9 GB di spazio libero sull’hard disk
  • Scheda grafica da 256 Mb (NVIDIA® GeForce® 6600 o superiore, ATI Radeon™ X700 o superiore, Intel X3000 o superiore)
  • Lettore DVD-ROM
  • Scheda audio

Configurazione di Prova

  • OS: Windows 8 64bit;
  • CPU: Intel Core i5 3570k 3,4 GHz;
  • RAM: 8 GB;
  • Scheda grafica: Sapphire AMD Radeon 7870 2 GB versione OC.

deponia2_2013_04_02_17_31_15_338

Conclusioni

Un gioco sicuramente accessibile a tutti, sia per prezzo che per requisiti e che oltre al gioco per 19.90€ FX vi offre anche 3€ in punti FX per acquistare un gioco direttamente dal Classic Store dell’azienda, il formato digitale per avere il gioco ovunque anche senza il disco.

La trama è molto coinvolgete e appassionante, la grafica è sicuramente semplice ma molto gradevole, inoltre questo fattore permette che il gioco possa essere eseguito su praticamente qualunque computer ora in commercio, persino sui notebook più economici.

Inoltre se il gioco viene attivato entro l’8 Aprile, FX vi regalerà, in formato esclusivamente digitale un’altra saga piena di humor e avventura che è quella di Hollywood Monsters. Ancora un motivo in più per affrettarsi a comprare questo piccolo grande videogioco.

Pro:

  • Basso, anzi bassissimo costo con tanti vantaggi;
  • Comparto grafico splendido;
  • Requisiti molto accessibili;
  • Doppiaggio;
  • Enigmi sempre interessanti;
  • Humor ai massimi

Contro:

  • Non piacerà agli hardcore gamers;
  • A volte i dialoghi sono lunghi;
  • Forse si poteva fare di meglio sul comparto grafico;

Si ringrazia l’ufficio stampa di FX Interactive Italia per la copia provata.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo all'incirca una email a settimana, e puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: