Prima ancora del bug di sicurezza di Google Wallet, il lancio dei chip RFID e NFC sono stati accompagnati dal timore che malintenzionati con qualche dispositivo senza fili potessero rubare informazioni personali per mezzo dei chip presenti in smartphone, tablet e altri mezzi equipaggiati con queste tecnologie quali carte di credito. Dei ricercatori dell’università di Pittsburgh Swanson School of Engineering dichiarano di aver trovato un modo per placare queste paure, tramite uno switch che si attiva con un dito e permette di attivare e disattivare le funzionalità dei chip RFID/NFC.

Basterà appoggiare il dito su una specifica area della carta per abilitare o disattivare il chip. L’idea è sicuramente ovvia e non è nuova, tuttavia è sicuramente il modo più semplice ed elegante visto fino ad ora. E’ già in corso la fase per portare l’idea alla realtà tramite la registrazione del brevetto: ” è un’idea semplice che può essere integrata dai produttori direttamente durante la fase di fabbricazione”. Un’idea che avrò sicuramente un seguito, a meno che i pagamenti via NFC non muoiano prima.

via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: