Google è pronta a mettere da parte il Webkit, il motore di rendering che Chrome ha usato dagli inizi, per sostituirlo con Blink, un nuovo motore che l’azienda realizzerà appositamente per Chrome. Potrebbe lasciarvi un po’ perplessi, ma Mountain View tranquillizza, tutto questo è fatto per migliorare la vostra esperienza con Chrome

L’engine WebKit ha fatto parte del progetto Chromium sin dalla sua apertura, ed è alla base del browser per Android nonché di ogni versione di Safari. Ora Google sente che l’attuale WebKit è diventato troppo pesante, con numerose funzioni che risultano duplicate, per questo si è optati per una soluzione in proprio.

Purtroppo questo cambiamento non avverrà su tutte le piattaforme. Apple infatti, con le sue ristrettissime regole del proprio App Store, obbliga i produttori di browser terzi ad usare il Webkit alla base del proprio browser che Safari Mobile. Gli utenti iPhone non potranno quindi avere un cambiamento per ora.

In questa decisione vediamo una Google che vuole diventare il più possibile indipendente. Ma non è sola, infatti anche Amazon, Samsung e Opera hanno annunciato di essere in procinto nell’adottare questo nuovo engine per i loro futuri prodotti software.

Via | GSMArena

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: