Era una questione di tempo, un prodotto così “open” come il Chromecast di Google presentato qualche giorno fa insieme ad Android 4.3 e alla seconda generazione del proprio tablet co prodotto con ASUS, il Nexus 7. Ecco che oggi questo bel dongle ottiene i permessi di root.

Per ora non si può fare tanto, semplicemente avremo l’accesso ai file di sistema, il che comunque apre uno scenario infinito di possibilità, addirittura per montarci la versione completa di Android a bordo. Infatti, benché Google lo pubblicizzi con una versione speciale di Chrome OS, il sistema operativo somiglia molto più ad una versione di Android.

L’hardware montato a bordo è un must per 35$, che è il prezzo al quale Google lo propone in America, con una CPU dual-core da 1.2 GHz Cortex-A9, 512 MB di memoria RAM DDR3, 2 GB di memoria interna e un chip wireless compatibile con gli standard Wi-Fi b/g/n e Bluetooth 3.0.

L’autore di questo hack è GTVHacker. Il pacchetto di exploit è stato finora utilizzato solo per visualizzare i file di sistema, che come anticipavamo, non è Chrome OS, ma una sorta di Android/Google TV modificato. Ecco un video che testimonia l’impresa fatta in così poco tempo:

Via | Engadget

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: