Era il 14 Novembre quando su Techzilla vi abbiamo parlato del Credito Sociale entrato in vigore in Cina e a distanza di pochi mesi le cose si mettono ancora peggio di quanto anticipato.

Il credito sociale introdotto ( facoltativamente per ora, obbligatoriamente dal 2020 ) in Cina comincerà presto a monitorare le attività online dei suoi cittadini profilando le attività e dando un rank numerico alla persona. I cittadini Cinesi verranno quindi classificati in base ad un nuovo sistema di voti in base a diversi fattori: tipologia di contenuti condivisi, storico dei pagamenti di bollette e dei debiti in banca. Chi otterrà un punteggio basso, e non soddisferà quindi certi requisiti di comportamento, verrà bandito dal viaggiare sui mezzi pubblici o un volo aereo.

I cittadini cinesi verranno infatti monitorati nelle loro attività online, il loro comportamento verrà analizzato dalle autorità di competenza e coloro che non soddisferanno gli standard richiesti potranno essere banditi dai viaggi in treno o in aereo per la durata di circa un anno.

Una realtà distopica che ci ricorda molto quella prima puntata della terza stagione di Black Mirror e che oramai sembra essere diventata realtà. Secondo Reuters si tratta di una contromisura che contrasterà un’ampia gamma di problemi, dal prevenire il diffondersi di notizie false riguardo alle minacce terroristiche all’uso di biglietti falsi da parte dei passeggeri, fino alla prevenzione del fumo a bordo dei mezzi.

Ti invieremo all'incirca una email a settimana, e puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: