Nokia ha da poco concluso la conferenza al Mobile World Congress (MWC 2012) di Barcellona. Per leggere l’evento live vi rimandiamo a questo indirizzo. Attualmente stiamo testando i dispositivi presentati per fornirvi un primo hands on e le impressioni d’uso.

Parlando a Barcellona all’avvio del Mobile World Congress 2012, Rajeev Suri, CEO di Nokia Siemens Networks, ha dichiarato:

[quote]”Il futuro di questa industria è la mobilità, ed è per questo che siamo impegnati nella costruzione dello specialista mondiale della banda larga mobile con le risorse, le competenze e gli investimenti necessari per accompagnare i nostri clienti nella rivoluzione dei gigabyte”[/quote]

Tra poco pubblicheremo qui le foto da vicino dei modelli esposti e qualche video. Restate sintonizzati!

Nokia Lumia 610

Lumia 610 è il più piccolo smartphone della famiglia Lumia ma ha tutte le caratteristiche per utilizzare al meglio l’esperienza di un Windows Phone. Con questo modello Nokia e Microsoft sperano di attaccare la fascia medio-bassa del mercato, al momento dominata da Android e diversificare l’offerta.

Nokia Lumia 900 LTE

Il Lumia 900 arriva in Europa e rappresenta il nuovo prodotto di punta di Nokia, basato ovviamente su sistema Microsoft Windows Phone 7, come tutta la serie Lumia. Si tratta di un’evoluzione del Nokia Lumia 800 con alcune nuove funzionalità, come Nokia Reading, una app per leggere giornali e libri sul dispositivo, News stream, con cui accedere a contenuti e digital magazines.

Il Lumia 900 ha la fotocamera frontale (assente sul Lumia 800), quindi sarà ottima per le videoconferenza con la nuova app di Skype, finalmente disponibile su Windows Phone.

Nokia Pure View 808

Sistema operativo Symbian per questo modello, dedicato agli appassionati della fotografia digitale. Nokia Pure View 808 integra un sensore da 41 megapixel, mai visto su uno smartphone. Pure View è pensato come uno smartphone per uso professionale audio-video, includendo supporto al Dolby Digital Plus. Certo il sistema operativo Symbian lascia un pò l’amaro in bocca.

Nokia Asha

Sono 3 i modelli presentati della famiglia Asha: 302, 202 e 203, tutti basati su sistema operativo S40. Mary McDowell, responsabile del settore, ha spiegato che si tratta di terminali di fascia bassa, dal costo contenutissimo di 60 euro, ma con molte funzionalità e un occhio di riguardo al social. Si può navigare su internet e utilizzare Facebook e Twitter, ma la serie Asha non dimentica chi lavora col telefono: il 302 supporta Microsoft Exchange ed in pratica è un vero e proprio smartphone, se non fosse per l’assenza del touchscreen, scelta che mira a contenere i costi finali.

Si tratta in pratica di un attacco al mercato dei Blackberry, produttività a basso costo senza touchscreen. Avranno fortuna? Vedremo.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: