Chiariamolo subito: a differenza della precedente sentenza, che ha costretto Microsoft a cambiare il nome al proprio servizio di cloud storage da SkyDrive a OneDrive, questa volta non è in ballo la possibilità di utilizzare il brand Skype, ma solo quella di poterlo registrare. La Corte dell’Unione Europea infatti si è pronunciata nei giorni scorsi in merito al contenzioso tra Sky e Microsoft per il nome e il logo di Skype ed ha deciso che il secondo induce confusione nei consumatori e non può quindi essere depositato. Ecco un estratto dalle motivazioni:

Concettualmente, l’elemento figurativo non veicola alcun concetto specifico, se non forse quella di una nuvola. […] Questo aumenterebbe ulteriormente la probabilità dell’elemento Sky di essere riconosciuto all’interno dell‘elemento denominativo Skype: le nuvole infatti si trovano in cielo e, quindi, possono facilmente essere associate con la parola cielo (Sky appunto NdR)

Skype-Sky

Il colosso statunitense comunque ha già annunciato la propria volontà di fare ricorso contro la decisione:

Siamo sicuri che non esista alcuna confusione tra questi marchi e servizi e faremo ricorso. Questa decisione comunque non ci chiede di modificare il nome del prodotto in qualsiasi modo

Nel frattempo Sky non ha commentato la sentenza, limitandosi a dire che ne prende atto, ma l’azienda di broadcast adesso potrebbe addirittura chiedere a Microsoft di pagare i diritti per continuare a utilizzare il brand Skype. Tutto è nato dal fatto che, depositando il nome, Microsoft lo potrebbe estendere a un notevole numero di beni e servizi, che in parte collidono con quelli già registrati da Sky stessa, inclusi quelli che hanno a che fare con la TV. E’ quindi comprensibile che il colosso australiano non voglia trovarsi in una situazione simile, inoltre Sky aveva avviato l’azione contro Skype già prima che diventasse proprietà Microsoft. La sensazione comunque è che ancora una volta ci vorrà diverso tempo prima di giungere a una conclusione definitiva di questa situazione.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: