Ha raggiunto gli scaffali americani già da 4 giorni ma finalmente è in dirittura d’arrivo anche qua, il seguito di uno dei videogame più belli di sempre, Deus Ex 3: Human Revolution è già disponibile al preload su Steam, qualcuno ha già avuto modo di provarlo e tra non molto sarà disponibile per tutti coloro che lo hanno già prescaricato.

La saga di Deus Ex vede le sue origini nell’ormai lontanissimo 2000, dove le prime adsl andavano a 256kb e le console war non esistevano ancora. Da allora sono passati ben 11 anni molte cose sono cambiate decisamente, si può dire che lo stesso sia accaduto nel mondo di Deus Ex, ma nella direzione opposta, infatti Human Revolution è un prequel del primo capitolo che ci catapulta nel 2027, 25 anni prima degli eventi di Deus Ex.

Il 2027 è un epoca di grandi cambiamenti tecnologici, sopratutto grazie agli innesti biomeccanici che permettono il rimpiazzo di organi ed arti perduti e non o di migliorare le proprie prestazioni, purtroppo questo tipo di innesti viene anche usato per scopi bellici. Le numerose tensioni che si sono create in questo periodo così carico di novità rischiano di esplodere nel modo più sanguinolento possibile. Noi vestiremo i panni di Adam Jensen, il capo sicurezza della Sariff Industries, la principale società produttrice di innesti, ci ritroveremo coinvolti in un attacco alla sede principale, per difenderla verremo feriti gravemente e perderemo una persona a noi molto cara. Rattoppati dalla Sariff con degli innesti che non abbiamo chiesto, verremo incaricati di trovare i responsabili dell’attacco, la ricerca ci porterà a scoprire una conspirazione a livello globale. Avremo la possibilità di muoverci in un ambiente estremamente incerto ed in continua evoluzione così come il nostro protagonista che lotterà per non lasciarsi andare a deliri di onnipotenza e restare un essere umano.

I ragazzi di Eidos si sono impegnati molto per rendere l’esperienza più immersiva possibile e sopratutto cercare di riportare il gameplay allo stile del primo capitolo, ancora ineguagliato, dando la possibilità al giocatore di scegliere l’approccio alle situazioni come meglio si crede in vero stile gdr, infatti Deus Ex Human Revolution, oltre ad essere un fps, è anche un gdr che permette al giocatore di impostare il personaggio e migliorarlo in modo che sia coerente al nostro tipo di gioco. Potremmo migliorare le nostre abilità di combattimento, se preferiamo affrontare direttamente i nostri nemici, oppure potremmo utilizzare dei potenziamenti che ci renderanno invisibili ed utilizzare un approccio stealth, infine possiamo affidarci alle nostre capacità persuasive o di osservazione, utilizzando l’ingegno potremmo passare inosservati o hackerare una torretta o bot in modo che attacchi i suoi stessi alleati.

Human Revolution apre una finestra nel rinascimento della tecnologia e sembra volerci offrire un’esperienza completa, ricca di divertimento e di significati sociali, sopratutto per i fans della serie che da lungo aspettavano un seguito degno del primo episodio, Eidos ha esaudito le loro preghiere regalando loro questa piccola perla che riesce a far risorgere una serie che ormai era stata considerata morta e sepolta. Un prodotto che forse può risultare leggermente indigesto per i nuovi ed appena arrivati alla serie, sopratutto per l’ampia libertà d’approccio che viene lasciata al giocatore e che sempre più raramente nei titoli di oggi si può gustare. Per coloro che intendono avvicinarsi all’universo cyberpunk ( che ricorda molto Blade Runner di “Ridleiana” memoria ) di Deus Ex consiglio vivamente di reperire il primo capitolo, solo così si potrà apprezzare appieno quest’ultimo.

httpv://www.youtube.com/watch?v=vK4k_Ieh8Wg

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here