Una delle novità dell’iPhone 5S presentato di recente, è la capacità del nuovo chip A7 di Apple di avere un’architettura a 64Bit. Interrogato sulla questione, Shin Jong-kyun ha voluto esprimere il proprio parere in un’intervista del The Korea Times riguardo al futuro di Samsung a 64 Bit.

“Non in un prossimo futuro, ma si. Anche i dispositivi Samsung supporteranno i 64Bit.

E’ ancora da capire se un’architettura del genere sia realmente necessaria in uno smartphone, tuttavia uno dei grandi vantaggi è quello di poter avere più di 4GB di RAM su un dispositivo. Attualmente solo il Galaxy Note si avvicina a questa soglia con i sui 3GB di Ram, anche se i benefici di tutte questa memoria non sono ancora così tangibili. Tuttavia dal momento che Apple ha introdotto questa “rivoluzione” nel suo A7 è probabile che già dal Galaxy S5 vedremo un processore a 64 Bit, magari insieme ad una scocca di alluminio.

Shin ha inoltre menzionato che Samsung sta stringendo ulteriormente i rapporti in Cina e Giappone, anche in vista della recente consolidazione della posizione di Apple in questi due floridi mercati. Ha infatti annunciato un accordo con il provider NTT DoCoMo per il lancio del proprio iPhone al day1. Samsung ha capito le mire espansionistiche dell’azienda di Cupertino in questo mercato e sta giustamente cercando di metterci le mani prima della concorrenza.

Insomma dal 2014 avremo processori con veri Octa Core e architettura a 64 Bit? Samsung dice di Si.

Via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome