Davvero singolare la vicenda che ha coinvolto l’azienda di Cologno Monzese, che per un errore si dimentica di rinnovare il sito Mediaset.com che finisce così all’asta, ma per poche ore visto che trova subito un nuovo padrone nelle vesti di un cittadino americano. Il motivo di tale “errore” non è stato chiarito, ma potrebbe trattarsi di una mail non letta, di un’indirizzo di posta non più in uso, o di una semplice dimenticanza, che però costerà cara a Mediaset.

I servizi che permettono di registrare domini sono tuttavia preparati a questi “inconvenienti” permettendo di mantenere il dominio attivo per 30 giorni dopo che esso scade. Questo “periodo” di grazia serve proprio per evitare che il sito finisca, per dimenticanza o contrattempi, di nuovo sul mercato, pronto per essere acquistato da qualche furbo. Ma a Mediaset non è servito neanche il periodo di grazie concesso infatti, scaduti anche i 30 giorni extra, il sito è rientrato in vendita dove è stato acquistato da Didier Madiba della Fenicius Llc, residente nel Delaware, USA.

A danno fatto, il sito è diventato legalmente di proprietà del signot Didier. Mediaset ha tentato di correre ai ripari tramite la Wipo (Arbitration and Mediation Center) accusando il signo Didier di aver acquistato il dominio “in malafede ed in violazione dei diritti che l’azienda vanta sul marchio”. Il nuovo acquirente ha negato la malafede, confermando di aver acquistato il sito proprio perchè le parole “media” e “set” sono molto comuni e cercate tra le keywords di internet. Lo stesso Didier vanta inoltre un sito che pubblicizza un suo software che consente un backup integrale dei comuni sistemi operativi in uso. Infatti ad oggi il sito Mediaset.com ospita un e-commerce di hardware per Server, non ancora attivo ma di certo non fraudolento o “parcheggiato”.

Ma le sorprese non finiscono qui, in quanto l’arbitrato del Wipo ha confermato che esiste un legame d’identità tra il dominio Mediaset.com e l’azienda di Cologno Mediaset.spa, ma ha respinto l’accusa sostenendo che non è stata in grado di dimostrare la malafede del signor Didier, se non con affermazioni generiche e non sufficienti a riottenere la proprietà del dominio. Da oggi il sito Mediaset.com è quindi di proprietà del signor Didier, ma è facile aspettarsi un’offerta “privata” da parte di Mediaset nei confronti del nuovo acquirente. Quando una dimenticanza può costare cara: ce lo insegna Mediaset.

via – corriere.it

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: