Dopo il successo di SAVE for Milano, l’attività di volontariato aziendale per la riqualificazione del parco meneghino Robert Baden-Powell, i dipendenti di Samsung Electronics Italia hanno partecipato oggi al progetto SAVE for Kids, l’iniziativa dedicata alla ristrutturazione degli spazi del Centro Benedetta D’Intino.

Oltre 60 dipendenti, quadri e dirigenti della filiale milanese di Samsung sono stati coinvolti nelle opere di risistemazione della sede del Centro Benedetta D’Intino, che da anni si adopera per rendere migliore la qualità della vita di bambini con disagio psicologico e di bambini con gravi disabilità comunicative. Attraverso il settore clinico di Comunicazione Aumentativa Alternativa e quello di Psicoterapia, il Centro favorisce la cura e l’inserimento di questi bambini nella società, operando su tutto il territorio italiano.

I dipendenti Samsung si sono occupati della tinteggiatura delle pareti di alcuni locali della struttura, incluso quelle della Sensory Room, una stanza multisensoriale, interattiva e all’avanguardia, dove i bambini con disabilità motoria e comunicativa, possono scoprire, sperimentare, giocare e viaggiare con la fantasia. Inoltre, al fine di rendere ancora più gradevole la permanenza degli ospiti, hanno curato sotto la supervisione di un esperto di giardinaggio, la manutenzione, potatura e pulizia del verde all’interno del cortile-giardino.

Sono stati, infine, coinvolti insieme al personale del Centro nella preparazione dei materiali che serviranno per il Superhero Day, la grande festa del 22 settembre dedicata ai bambini e alle famiglie che frequentano il settore di Comunicazione Aumentativa Alternativa del Centro.

SAVE for Kids rientra insieme a Save for Milano in SAVE – Samsung Volunteer Employee, il programma aziendale, che coinvolge l’intera popolazione dell’azienda e che ha l’obiettivo di consentire ai dipendenti di svolgere un ruolo attivo in progetti concreti per il bene comune.

Samsung da anni si impegna in attività a favore dei più piccoli e delle persone in difficoltà. La responsabilità sociale, in cui rientrano anche le nostre iniziative di volontariato aziendale, è uno dei nostri valori cardine, sia in Italia che a livello globale. Siamo orgogliosi di poter dare il nostro contributo concreto per questi bambini che potranno così ricevere le cure dell’équipe di professionisti del Centro Benedetta D’Intino in un ambiente ancor più accogliente.

Mario Levratto, Head of Marketing & External di Relations Samsung Italia

Come azienda leader produttrice di dispositivi elettronici, il fine di Samsung è quello di migliorare l’esperienza delle persone e dare vita a un orizzonte di nuove possibilità, attraverso soluzioni d’avanguardia capaci di ispirare il mondo. Tuttavia, Samsung misura i suoi successi non solo in base ai risultati di business, ma anche rispetto al proprio contributo verso la comunità e alla capacità di facilitare e arricchire la vita delle persone, promuovendo la crescita socio-economica tramite vari progetti di responsabilità sociale. Tra questi rientrano anche le attività di volontariato, che sono comprese nei programmi di sostenibilità dell’azienda.

Siamo grati a tutti i dipendenti Samsung che oggi hanno scelto di dedicare tempo ed energie alla nostra realtà. La loro partecipazione, il loro impegno e il loro entusiasmo fanno di Samsung un’azienda attenta al sociale e ai temi della solidarietà.

Mattia Formenton, Presidente della Fondazione Benedetta D’Intino

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: