Elettrodi impiantati nel cervello utilizzati per controllare il movimento meccanico.

Si tratta di un passo significativo per la scienza e per la medicina. Per la prima volta è riuscito l’esperimento di controllare un braccio meccanico con i soli impulsi captati da elettrodi impiantati nel cervello. Vi consigliamo la visione del video per scoprire tutti i dettagli della ricerca.

Il dispositivo, chiamato “BrainGate”, è stato testato anche nel 2006 per controllare il cursore su uno schermo di un pc. All’interno della corteccia motoria primaria nel cervello sono posti 96 elettrodi in grado di ascoltare le attività locale dei neuroni. Per gli standard odierni non sono molti, ma BrainGate ha il vantaggio di essere stato approvato per l’uso in soggetti di prova da parte della FDA.

Durante il test, è stato chiesto ai pazienti di immaginare di controllare il braccio. Queste fantasie attivano alcune zone nella corteccia motoria del cervello, che il computer traccia e interpreta come segnali.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: