Google Drive è arrivato, e Google, ovviamente, sta sfruttando il suo bacino di oltre 1 miliardi di utenti per trasferire il maggior numero di persone verso il suo servizio di cloud storage. In questa prospettiva, come possono sopravvivere i servizi più piccoli e con meno visibilità come Dropbox e altri?

Il direttore di Gartner Research Michael Gartenberg ha commentato: [quote]”Quando il gorilla da 800-pound salta in piscina di solito fa un tonfo. Ciò non significa però che sappia nuotare bene. C’è spazio sul mercato per più giocatori, ma l’ingresso di Google mette sotto pressione la concorrenza, i giocatori più piccoli in particolare.”[/quote]

Google può raggiungere facilmente centinaia di milioni di consumatori che utilizzano Gmail, Google Docs, il browser web Chrome e una delle tante applicazioni dell’universo Google. A causa di tali relazioni esistenti, Google ha il vantaggio di poter corteggiare i clienti esistenti, convincendoli a provare il nuovo servizio di storage e sincronizzazione.

Mentre Google Drive dovrà senza dubbio competere con SkyDrive di Microsoft e Apple iCloud, le aziende più a rischio sono i piccoli fornitori di servizi specializzati, come ad esempio DropBox, Box, SugarSync e YouSendIt. Questi siti finora basavano il loro bacino d’utenza specialmente sugli appassionati di tecnologia, non sugli utenti medi, che difficilmente avrebbero utilizzato tale servizio.

In una dichiarazione in merito all’ingresso di Google nello spazio di cloud storage, un portavoce di Dropbox ha detto che la sua azienda fa “una cosa”, e lo fa meglio di chiunque altro.

La differenza in questo caso potrebbe farla il prezzo, particolarmente aggressivo per il nuovo servizio Google Drive.

Google offre 5 GB di capacità Gratuiti e consente un aggiornamento a 25GB per $ 2,49 al mese, 100GB per $ 4,99 al mese o 1TB per $ 49,99 al mese. Quando si esegue l’aggiornamento a un account a pagamento, il sistema di storage account Gmail si amplia fino a 25 GB. Su base annua, Google Drive costa $ 60 per 100GB.

Dropbox offre gratuitamente 2 GB, e il suo primo aggiornamento a pagamento è per 50GB a $ 9,99 al mese, o $ 99 all’anno.

Ricapitolando con una tabella (prezzi mensili):

[one_half]

Google Drive

5GB Gratis

25GB $2,49

100GB $4,99

[/one_half]

[one_half_last]

Dropbox

2GB Gratis

50GB $9,99

100GB $19,99

[/one_half_last]

E’ probabile che a breve Dropbox ritoccherà i prezzi dei servizi per allinearli a quelli di Google Drive, ma al momento l’offerta lascia poco spazio a dubbi. Lasciamo ulteriori considerazioni agli utenti nei commenti.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: