Dalle pagine del Seattle Times si leggono le parole dure di Joe Kelly, responsabile comunicazioni internazionali di Huawei:

Noi non abbiamo fatto soldi con Windows Phone, nessuno ha fatto soldi con Windows Phone

Certamente questa è una frase che sottolinea lo stato odierno delle cose tra la casa cinese e Microsoft. Non si vedeva un Windows Phone targato Huawei dagli Ascend W1 e W2, e probabilmente passerà diverso tempo prima che gli utenti possano mettere le mani su un nuovo dispositivo di questa società, motorizzato dal sistema operativo a mattonelle. Si, perché queste parole, pronunciate senza mezzi termini, hanno messo in evidenza una frattura molto pronunciata, che difficilmente verrà risanata in tempi brevi. Sembra che la frase del responsabile comunicazioni sia stata detta con frustazione; ma d’ altra parte, che le vendite dei Windows Phone prodotti dall’ azienda non avessero portato ingenti guadagni, lo si sapeva già.

nessuno ha fatto i soldi con Windows Phone

Joe Kelly ha però generalizzato la questione, ha coinvolto anche tutte le altre società che fino ad ora hanno dato fiducia a Windows Phone, quasi a voler sottolineare che gli scarsi guadagni non sono addebitabili all’ incapacità di Huawei, quanto piuttosto alla poca appetibilità del prodotto, fattore che ha comportato scarsi risultati anche agli altri partner.

Sembra proprio che Microsoft abbia perso un importante alleato, per ora.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: