Il tanto chiacchierato “Fiona Project” è stato finalmente svelato al CES con un prodotto che suscita stupore e anche qualche dubbio. Quello che a prima vista potrebbe sembrare il volante dell’Enterprise è in realtà il tablet pensato da Razr per giocare.

Si tratta di un tablet e fin qui ci siamo. La particolarità è il fatto di avere due controllere in stile playstation-move, o nunchuck di Nintendo se preferite, ai lati che oltre a servire per tenere saldo il tablet sono la vera “innovazione” in quanto permettono di avere dei controller fisici uniti direttamente al tablet.

Iniziamo dicendo subito che dalle prime prove il tablet è comodo da tenere in mano anche se alla lunga il peso del tablet inizia a farsi sentire sui polsi, con il tunnel carpiale che ci ringrazierà molto. Inoltre il tablet, forse per la sua precocità non essendo ancora in versione definita, o per l’emozione di essere a Las Vegas, tende a surriscaldarsi molto, fortunatamente le nostre mani sono ben lontane dal calore emesso dal tablet.

 Dentro il progetto Fiona troviamo un processore Intel i7 con una GPU sconosciuta. Il display è da 10,1 pollici con risoluzione 1280 x 800 pixel ( niente Full HD quindi ). Coem sistema operativo al CES è stato presentato con una build di Windows 8 dove era possibile giocare a titoli del Calibro di Assassin’s Creed revelation, Minecraft, Space Marine e altri titoli on-line. Si tratta quindi di un tablet-gaming hardcore, potremmo definirlo un Ultra-Tablet per mantenere la nomenclatura che ha investito iò CES grazie a Intel e ai suoi Ultrabook. Ma la domanda che tutti ci poniamo è: e la batteria? Una domanda spinosa che non ha ricevuto conferme ufficiali trattandosi di una versione prototipale, tuttavia è presumibile che raggiunga le 2-3 ore di autonomia a pieno regime.

Un prodotto che dovrebbe venir commercializzato intorno ai 1000$ nonostante non ci siano informazioni ufficiali su data e disponibilità. Un tablet che vorrebbe sfidare Playstation Vita e Wii-U oppure un tablet che si crede una console? Forse non lo sanno neanche alla Razr, ma speriamo non sia un prodotto destinato agli scaffali.

A seguire qualche video e foto del Progetto Fiona.

via

httpv://www.youtube.com/watch?v=–aGuXYo1rs

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: