Tramite il proprio account sul social Twitter, Samsung ha confermato che il proprio nuovo SoC, l’Exynos 5 Octa, ha le piene capacità per potersi collegare con le più recenti reti LTE. L’ultimo nato della casa Coreana supporta tutte le bande di frequenza usate per la tecnologia LTE.

Questo annuncio conferma come Samsung non abbia deciso di utilizzare il meno veloce Snapdragon 600 di Qualcomm per la connettività LTE anziché l’Exynos 5 Octa  in alcuni Paesi. la vera motivazione è da cercare in altri problemi legati alla produzione del SoC.

Galaxy S4 (15)

Samsung ha infatti confermato che non è riuscita a produrre in tempo per la commercializzazione il suo nuovo SoC con CPU a otto core, e che quindi è dovuta, per forza di cose, ripiegare su una soluzione già pronta dalla concorrenza che è stato lo Snapdragon 600, già utilizzato su HTC One.

La capacità di supportate le reti LTE da parte del Samsung Exynos 5 Octa non garantisce che tutti i Samsung Galaxy S4 che montino il chipset in questione saranno in grado di avere una piena connettività 4G. Samsung deve ancora fare ulteriori chiarimenti sulla questione.

Via | GSMArena

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: