Alcuni giorni fa molte pagine e profili di Facebook, soprattutto degli utenti statunitensi, sono state letteralmente invase da un’ondata di foto molto spinte. Facebook sostiene che è riuscita a identificare la fonte responsabile dell’azione “burlonesca” e ha provveduto a rimuovere le immagini, alcune delle quali anche molto violente. Facebook ha commentato che il loro ufficio legale “garantirà misure adeguate e conseguenze per i responsabili”.

Le immagini includevano foto “a luci rosse”, immagini di violenza estrema e false foto di celebrità, come Justin Bieber in diverse posizioni sconce.

Facebook ha commentato,[quote] “Proteggere le persone che utilizzano Facebook da spam e contenuti malevoli è una priorità assoluta per noi”[/quote]. Per l’attacco, che è durato per quasi 24 ore a partire da martedì, è stato ipotizzato che potrebbe essere responsabile il noto gruppo di hacker Anonymous.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here